Festival dei Matti 2018: il programma

Festival dei Matti – IX edizione

17-20 maggio 2018
Venezia
A margine. Abitare luoghi comuni.

Si parlerà del fatto che follia (quale che sia il senso che diamo a questa parola) è da sempre l’effetto di una messa a margine, a fondo pagina di discorsi che reggono soltanto bandendo il fuori campo. Una questione di spazi separati, dislocazioni non scelte, forzati trasferimenti, sradicamenti. Si parlerà di quei luoghi comuni – ideologie e pregiudizi – che chiudono i dialoghi, innalzano muri, barriere intransitabili, spazi chiusi che nulla hanno di comune e del dolore dell’essere spinti fuori gioco; ma anche delle condizioni che rendono inabitabili o abitabili i contesti, della cura che occorre perché sia possibile abitare da soggetti il dentro e il fuori, luoghi comuni, territori condivisi, comunità materiali e immateriali, garantendo a pieno la cittadinanza come chiede la legge 180, a quarant’anni dalla sua emanazione.  Come note a margine che riaprono i discorsi.

 

PROGRAMMA

Giovedi 17 maggio
Ca’ Foscari CFZ, Cultural Flow Zone
Ore 18.00

Inaugurazione del Festival

Saluti istituzionali

Anna Poma curatrice del Festival
Paola Mar assessora al Turismo Comune di Venezia
Flavio Gregori prorettore attività e rapporti culturali di Ateneo

Ore 18.30

Padiglione 25proiezione del film e dibattito

Padiglione 25. Diario degli infermieri (2016) di Massimiliano Carboni

Ne discutono Massimiliano Carboni (regista), Claudia Demichelis (antropologa e curatrice del libro), Vincenzo Boatta (infermiere), Maria Grazia Giannichedda (sociologa), Riccardo Ierna (psicologo-psicoterapeuta)

 

Venerdì 18 maggio
Chiostro Liceo Foscarini
Ore 10.30

Abitare le contraddizioni: la lezione di Franco Basaglia

Gli studenti del liceo Marco Foscarini, del laboratorio Ma siamo matti?, dialogano con Giovanna Del Giudice (psichiatra, presidente ConfBasaglia), Riccardo Ierna (psicologo-psicoterapeuta) e Anna Poma.

Ore 11.30

La trappola del fuorigioco

Peppe Dell’Acqua (psichiatra e direttore Collana 180) e Gianni Montieri incontrano Carlo Miccio, autore del libro La trappola del fuorigioco (Edizioni Alphabeta Verlag, 2017).

Ore 16.00

Disabitare i luoghi comuni*

Gianluca Amadori (Presidente dellOrdine Giornalisti Veneto), Giovanna Del Giudice (psichiatra e presidente ConfBasaglia), Giuseppe Giulietti (giornalista e presidente FNSI), ne discutono con  Antonio Esposito e Dario Stefano Dell’Aquila, ricercatori e autori di Storia di Antonia. Viaggio al termine del manicomio (Sensibili alle foglie, 2017)

* È stato richiesto l’accreditamento all’evento per i giornalisti.

Chiostro We_Crociferi
Ore 18.00

Disabitare il mondo

Incontro tra Cristina Donà (cantautrice) e Anna Toscano

0re 20.00

Buffet matto

Ore 21.00

Abitare la lingua

Gianni Montieri incontra Giordano Meacci (scrittore e conduttore de La lingua batte) e Tiziano Scarpa (scrittore)

 

Sabato 19 maggio
Teatrino Palazzo Grassi
Ore 10.30

Abitare l’impossibile. In occasione delle nuove pubblicazioni dei testi di Franco Basaglia

Ne discutono Anna Poma, Maria Grazia Giannichedda (sociologa) e Peppe Dell’Acqua (psichiatra)

Ore 12.00

Luoghi a perdere, luoghi da riabitare

Anna Poma e Gianni Montieri incontrano Carmen Pellegrino (scrittrice) e Giuseppina Scavuzzo (architetta)

Ore 16.30

Deportazioni proiezione del film e dibattito

Dove cadono le ombre di Valentina Pedicini

Ne discutono con la regista: Anna Ruchat (traduttrice di Mariella Mehr), Michele Gazich (poeta e violinista) e Anna Poma. Segue breve intervento musicale di Michele Gazich (voce e violino), accompagnato da Marco Lamberti (chitarra e bouzouki)

Ore 21,00

Abitare luoghi comuni

Massimo Cirri (conduttore di Caterpillar e scrittore) incontra Flavio Favelli (artista) e Franco La Cecla (antropologo)

 

Domenica 20 maggio
Teatrino e parco Groggia
Ore 10.00

Tanto scappo lo stesso. Laboratorio di Teatro/Danza

a cura di Mattia Berto (regista e direttore artistico Teatrino Groggia) e Serena Ballarin (ballerina e creative coach)

0re 16.00

Abitare impossibile /abitare possibile: oltre le case non case della psichiatria

Ne discutono: Gisella Trincas (Presidente Unasam), Stefano Cecconi (Comitato StopOpg nazionale), Riccardo Ierna e Carlo Minervini (psicologo e psichiatra del Centro Marco Cavallo di Latiano) e Thomas Emmeneger (psichiatra e Presidente della Cooperativa La fabbrica di Olinda di Milano)

Ore 18.30

Tanto scappo lo stesso. Performance del laboratorio di Teatro Danza 

Ore 21.00

Letizia Forever testo e regia di Rosario Palazzolo, con Salvatore Nocera.

Con le voci di Giada Biondo, Floriana Cane, Chiara Italiano, Rosario Palazzolo, Chiara Pulizzotto, Giorgio Salamone.

Scene di Luca Mannino/ Luci di Toni Troia/ Assistente alla regia Irene NoceraProduzione esecutiva ACTI teatri indipendenti Torino

http://www.festivaldeimatti.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.