PoEstate Silva #45: Umberto Piersanti, “Quel che resta” e altri versi

Quel che resta

questa corsa dei giorni
che fissi nella mente
e dentro il sangue,
anche l’ora
la più cruda e spessa
– non la riscalda il sole
non la rallegra il vento –
nell’aria si dissolve
come i volti,
volti o ombre
che s’agitano
in quell’Arcano
che il nome non osa,
talora li rincontri
in faccia a un muro
o in un bianco stradino
sulle Cesane,
non sai se solo
nel sangue  hanno dimora
o se abitano altrove,
in altra contrada
lente galline
nel campo
un po’ in discesa
e la casa
che tu sai dissolta,
nella nebbia degli anni
fluttua remota e pallida
ma resta
Autunno 2017

Nella baia 1953

la baia dove più folta

s’alza la maruga,
lì s’apre il mare degli dei
immenso,
con molti doni viene
a riscattar la figlia
l’antico sacerdote
che s’inchina
agli uomini dagli elmi
e gli schinieri,
il cielo di settembre è così
chiaro come l’acqua
in cui entra
e si confonde,
un fanciullo lo segue
passo per passo
fino alle grandi tende
degli eroi crudeli

poi il sole
c’illumina le spade,
i fichi assaporati
dopo la corsa
a filo d’erba,
assoluta
e gloriosa
nel dirupo

settembre 2017

 

Ai margini del bosco

a quale terra antica
mi riporti,
a quale ora
fuori dei millenni,
acceso ciclamino
d’un giorno
d’acqua?
tra l’edera perfetta
e tripartita
il muschio soffice
e soffuso,
ai margini del bosco
cresci e ti sveli,
questo bosco grande
che sconfina
nella selva immensa
del Remoto

un fanciullo cammina
tra l’erba molla,
intensa luce accende
rami e fosso,
lui vede il ciclamino,
un poco pende
sopra le acque verdi
dell’aprile

quando la mano scende
sul bel fiore
quasi gli sguscia il serpe
tra le dita,
la terra nutre il serpe,
fonda e nera

lo caccia nella buca
con lunga canna,
così non stronca fiore
non morde mano,
la selva luminosa
non fa scura

la selva è in una terra
separata,
non sai cosa la cinge
e la protegge,
vi splende il ciclamino
per l’eterno,
quel fanciullo per sempre
lì cammina

Maggio 2018

 

© Umberto Piersanti

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.