PoEstate Silva #44: Giuseppe Samperi, da “L’ora mora del giorno”

 

Siamo come questi nostri scritti,
illimitati e finibili
dentro alla rete e fuori sito
appena il file si oscura, entra
il soffio che ci cancella
e smagnetizza il nome una folata.

Alcuni la chiamano morte ma
in sorte non l’ho avuta. Scrivo
e sorrido
in punta di fune

(noi infiniti solo nell’altro
che crediamo vivo).

 

Godiamo del balletto arcano,
attraversiamo
da punta a punta la riconca
di questo braciere ardente d’acqua.

 

Prego
(io che non credo)
per quel po’ di bene
briciola e semente che
mi può venire ancora.

Preghiamo, se il respiro tiene,
per quel po’ di bene
che ci può venire ancora, noi
che la vita è nell’oltre colle, il
verde indietro, la speranza affranta.

Prego
(io che quasi credo)
per quel po’ di bene,
quel po’ che si può, senza
esagerarne il peso.

 

Io che grido, sgrido, ti vengo a trovare
con la fretta di chi non vuole destare
sospetti. Mica sei un’amante (le amanti
si trattano bene), sei il tempo che s’è
allungato a dismisura. E la misura
è tutto, di questi tempi nostri
al metro quadro.

 

Adesso qui, l’altrove
(vattinni, mi rripitevu a camurrìa
e mi nni ji )
che sognavo.

D’alberi non elemosinano i viali,
la bici dall’infanzia mi riporta
giorni a raggiera, i nuvoloni
del Nord rievocano passi
a filo d’acqua metropolitana.

Scomparsa è la terra − qui nei parchi
multilingue −, la chioccia sul ramo . . .

la vecchia madre abbandonata
a sé stessa.

 

Giuseppe Samperi, L’ora mora del giorno. Nota introduttiva di Giacomo Cerrai, Edizioni Novecento 2018.
Alcuni testi, poi confluiti nella sezione Rebus insolvente, sono apparsi su Poetarum Silva il 24 aprile 2015, qui

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.