Categoria: fabio michieli

Riletti per voi #22: Fabio Michieli, Dire

  Fabio Michieli, Dire Editrice l’arcolaio 2019   Per quanto sia chiara la scrittura (volevo un libro chiaro per noi due:/ una pagina bianca – quasi pura) a volte è arduo sgranare una sorta di cantico composto da intermittenze di nostalgia e immagini forti come… Continue Reading “Riletti per voi #22: Fabio Michieli, Dire”

Jacopo Pellegrini, In risposta al silenzio

Jacopo Pellegrini, In risposta al silenzioTranseuropa, 2019   Ci si dispone, nell’attesa, al silenzio; e questo può anche significare che ci si mette in ascolto del mondo, della vita, della propria esistenza. Questo è il sunto, se si vuole, di In risposta al silenzio di Jacopo… Continue Reading “Jacopo Pellegrini, In risposta al silenzio”

Vieusseux200: 1820-2020

VIEUSSEUX200: 1820-2020. Due secoli di cultura europea di Fabio Michieli   «Chi conosce e potesse descrivere tutte le difficoltà che, durante quarant’anni, ebbe nelle sue imprese Giampietro Vieusseux a superare, e dicesse quale accorgimento e franchezza, qual posatezza e calore usò il superarle, e come… Continue Reading “Vieusseux200: 1820-2020”

I poeti della domenica #440: Giovanni Orelli, Comuni

  Comuni La verticalità del filo a piombo che il muratore cerca piombo-occhio-mano, l’orizzontalità-livella: il falegname l’accorda a scienza sua, a occhio sgombro: potessimo così fare col mondo paralleli emisferi meridiani aiutandoci santi e pubblicani per un pianeta meno boia-immondo. Chi troverà per voi… Continue Reading “I poeti della domenica #440: Giovanni Orelli, Comuni”

I poeti della domenica #439: Giovanni Orelli, Galanteries 2. Rondò: dei nazistini in vitro

  GALANTERIES 2. Rondò: dei nazistini in vitro Nessuno di noi, siamo casti, ha sul braccio sinitro la svastica ma quando andiamo ai pozzi dove le rane saltano caldi i piedi ed asciutti nei nostri verdi stivali siamo un po’ un’Hitlerjugend un lupo che… Continue Reading “I poeti della domenica #439: Giovanni Orelli, Galanteries 2. Rondò: dei nazistini in vitro”

Poesie da “Mi rotola il vento” di Marisa Cecchetti

  E tu hai detto lo faremo ancora -quando sei scesa ridendo dalla macchina- di rubare un pezzetto di giornata per noi soltanto -ed era una mattina di gelo e sole ghiaccio con la brina sopra gli steli secchi- ma la pasticceria era calda… Continue Reading “Poesie da “Mi rotola il vento” di Marisa Cecchetti”

I poeti della domenica #438: Ferruccio Benzoni, Dormiveglia

  Dormiveglia Ma taci per sempre non ripetermi che non questa è la vita dubitosa sempre a metà tra un temporale e una tenerezza. Lascia che a funestarmi sia un’iride con gli occhi verdeagro di lei incruditi e un torbido di marcescibili amicizie… Non… Continue Reading “I poeti della domenica #438: Ferruccio Benzoni, Dormiveglia”

I poeti della domenica #437: Ferruccio Benzoni, Una domenica

  Una domenica Gli occhi turbati perennemente. Ma non solo questo ricordo una domenica amara né un volto. Luoghi se mai fulgenti – tutto quanto appartenne a imboscate tra costoni e schiarite… …Roussillon, Céreste la sua Francia per vallate e amnesie di verde, più… Continue Reading “I poeti della domenica #437: Ferruccio Benzoni, Una domenica”

Ferruccio Benzoni, In un febbraio

  In un febbraio Ma quella che tu chiami speranza .                                          – timidamente mormorando – ci attraversa un’estate nel grido d’incorrisposte passioni… Nel freddo… Continue Reading “Ferruccio Benzoni, In un febbraio”

L’angelo necessario. Nota su “La gentilezza dell’angelo. Viaggio antologico nello Stilnovismo”

L’angelo necessario. Nota su La gentilezza dell’angelo. Viaggio antologico nello Stilnovismo, volume curato da Sonia Caporossi (Marco Saya Edizioni, 2019)   È un angelo necessario quello che emerge alla fine della lettura di questo “viaggio”, come correttamente viene sin dal titolo definita questa piccola… Continue Reading “L’angelo necessario. Nota su “La gentilezza dell’angelo. Viaggio antologico nello Stilnovismo””

Daniela Scuncia, Poesie inedite

Una piccola sequenza di versi frammentati e rimanere abbagliati dal «biancore della sclera»; ritrovare in questo biancora una lontana eco delle «toppe di inesistenza […] pronte a farsi movimento e luce» della sereniana La spiaggia. Anche questi versi di Daniela Scuncia «parleranno». Il lascito, l’eredità,… Continue Reading “Daniela Scuncia, Poesie inedite”

I poeti della domenica #430: Donata Doni, Il fiore della gaggìa

  Il fiore della gaggìa a Riù Ritorna come una goccia d’oro da un’infanzia perduta il fiore della gaggìa. Lo coglievi inebriata nel giardino dei tuoi anni lontani. Fioriva nelle serre con un sottile aroma che tracciava una scia per i sogni. Lo custodivi… Continue Reading “I poeti della domenica #430: Donata Doni, Il fiore della gaggìa”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: