Audre Lorde, da ‘D’amore e di lotta. Poesie scelte’ (2018)

A Litany for Survival

For those of us who live at the shoreline
standing upon the constant edges of decision
crucial and alone
for those of us who cannot indulge
the passing dreams of choice
who love in doorways coming and going
in the hours between dawns
looking inward and outward
at once before and after
seeking a now that can breed
futures
like bread in our children’s mouths
so their dreams will not reflect
the death of ours;

For those of us
who were imprinted with fear
like a faint line in the center of our foreheads
learning to be afraid with our mother’s milk
for by this weapon
this illusion of some safety to be found
the heavy-footed hoped to silence us
For all of us
This instant and this triumph
We were never meant to survive.

And when the sun rises we are afraid
it might not remain
when the sun sets we are afraid
it might not rise in the morning
when our stomachs are full we are afraid
of indigestion
when our stomachs are empty we are afraid
we may never eat again
when we are loved we are afraid
love will vanish
when we are alone we are afraid
love will never return
and when we speak we are afraid
our words will not be heard
nor welcomed
but when we are silent
we are still afraid.

So it is better to speak
remembering
we were never meant to survive.

Litania per la Sopravvivenza

Per quelle di noi che vivono sul margine
ritte sull’orlo costante della decisione
cruciali e sole
per quelle di noi che non possono lasciarsi andare
ai sogni passeggeri della scelta
che amano sulle soglie mentre vanno e vengono
nelle ore fra un’alba e l’altra
guardando dentro e fuori
e prima e poi allo stesso tempo
cercando un adesso che dia vita
a futuri
come pane nelle bocche dei nostri figli
perché i loro sogni non riflettano
la fine dei nostri;

Per quelle di noi
che sono state marchiate dalla paura
come una ruga leggera al centro delle nostre fronti
imparando ad aver paura con il latte di nostra madre
perché con questa arma
questa illusione di poter essere al sicuro
quelli dai piedi pesanti speravano di zittirci
Per tutte noi
Questo istante e questo trionfo
Non era previsto che noi sopravvivessimo.

E quando il sole sorge abbiamo paura
che forse non resterà
quando il sole tramonta abbiamo paura
che forse non sorgerà domattina
quando abbiamo la pancia piena abbiamo paura
dell’indigestione
quando abbiamo la pancia vuota abbiamo paura
di non poter mai più mangiare
quando siamo amate abbiamo paura
che l’amore svanirà
quando siamo sole abbiamo paura
che l’amore non tornerà
e quando parliamo abbiamo paura
che le nostre parole non verranno udite
o ben accolte
ma quando stiamo zitte
anche allora abbiamo paura.

Perciò è meglio parlare
ricordando
che non era previsto che sopravvivessimo.

.

Black Mother Woman

I cannot recall you gentle
yet through your heavy love
I have become
an image of your once delicate flesh
split with deceitful longings.

When strangers come and compliment me
your aged spirit takes a bow
jingling with pride
but once you hid that secret
in the center of furies
hanging me
with deep breasts and wiry hair
with your own split flesh
and long suffering eyes
buried in myths of little worth.

But I have peeled away your anger
down to the core of love
and look mother
I Am
a dark temple where your true spirit rises
beautiful
and tough as chestnut
stanchion against your nightmare of weakness
and if my eyes conceal
a squadron of conflicting rebellions
I learned from you
to define myself
through your denials.

Donna Madre Nera

Non riesco a ricordarti delicata
eppure attraverso il tuo pesante amore
sono diventata
immagine della tua carne un tempo fragile
spaccata da falsi desideri.

Quando sconosciuti si avvicinano per farmi i [complimenti
il tuo spirito antico fa un inchino
e risuona d’orgoglio
ma una volta nascondevi quel segreto
al centro delle furie
soffocandomi
con seni profondi e capelli ruvidi
con la tua carne spaccata
e occhi da sempre sofferenti
seppelliti in miti di scarso valore.

Ma ho sbucciato la tua rabbia
fino al nocciolo dell’amore
e guarda madre
Io Sono
un tempio oscuro dove si innalza il tuo vero spirito
bella
e dura come castagno
puntello al tuo incubo di debolezza
e se i miei occhi nascondono
uno squadrone di ribellioni in conflitto
ho imparato da te
a definire me stessa
attraverso i tuoi rifiuti.

.

The American Cancer Society Or There Is More Than One Way To Skin A Coon

Of all the ways in which this country
prints its death upon me
selling me cigarettes is one of the most certain.
Yet every day I watch my son digging
ConEdison GeneralMotors GarbageDisposal
out of his nose as he watches a 3 second spot
on How To Stop Smoking
and it makes me sick to my stomach.
for it is not by cigarettes
that you intend to destroy my children.

Not even by the cold white light of moon-walks
while half the boys I knew
are doomed to quicker trips by a different capsule;
no, the american cancer destroys
by seductive and reluctant admission
for instance
black women no longer give birth through their ears
and therefore must have A Monthly Need For Iron:
for instance
our Pearly teeth are not racially insured
and therefore must be Gleemed For Fewer Cavities:
for instance
even though all astronauts are white
perhaps Black People can develop
some of those human attributes
requiring
dried dog food frozen coffee instant oatmeal
depilatories deodorants detergents
and other assorted plastic.
And this is the surest sign I know
that the american cancer society is dying –
it has started to dump its symbols onto Black People
convincing proof that those symbols are now useless
and far more lethal than emphysema.

American Cancer Society Ovvero C’è Più Di Un Modo Per Scannare Un Negro

Di tutti i modi in cui questo paese
stampa la sua morte su di me
vendermi sigarette è uno dei più sicuri.
Eppure ogni giorno guardo mio figlio cavarsi
ConEdison GeneralMotors NettezzaUrbana
fuori dal naso mentre osserva uno spot di tre secondi
su Come Smettere di Fumare
e mi dà il voltastomaco.
Perché non è con le sigarette
che intendete distruggere i miei figli.

E nemmeno con la fredda luce bianca di sballi cosmici
mentre metà dei ragazzi che conoscevo
sono condannati a viaggi più letali da una capsula diversa;
no, il cancro americano distrugge
con concessioni seducenti
per esempio
che le donne nere non partoriscono più dalle orecchie
pertanto anche loro devono avere il loro Integratore [Mensile Di Ferro:
per esempio
che i nostri Denti di Perla non sono assicurati dalla [razza
pertanto anche a noi serve Actifluor Anticarie:
per esempio
che anche se tutti gli astronauti sono bianchi
forse i Neri possono sviluppare
alcune di quelle caratteristiche umane
che richiedono
croccantini per cani caffè liofilizzato polenta [istantanea
prodotti per la depilazione deodoranti detergenti
e altri materiali plastici assortiti.
E questo è il segno più certo che conosco
che la cancerosa società americana sta morendo −
ha iniziato a scaricare i suoi simboli sui Neri
prova convincente che quei simboli sono ormai [inservibili
e di gran lunga più letali dell’enfisema.

.

Never Take Fire from a Woman

My sister and I
have been raised to hate
genteelly
each other’s silences
sear up our tongues
like flame
we greet each other
with respect
meaning
from a watchful distance
while we dream of lying
in the tender of passion
to drink from a woman
who smells like love.

Non farti mai accendere da una donna

Mia sorella ed io
siamo state educate a odiare
garbatamente
i silenzi l’una dell’altra
ci ustionano le lingue
come fiamma
ci salutiamo l’un l’altra
con rispetto
cioè
da una distanza di sicurezza
mentre sogniamo di sdraiarci
nella tenerezza della passione
per bere da una donna
che odora d’amore.

.

Da Audre Lorde, D’amore e di lotta. Poesie scelte, a cura di WIT – Women in Translation, Firenze, Le Lettere, 2018.

Un sincero ringraziamento a Loredana Magazzeni per aver operato questa selezione per il nostro blog.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.