I poeti della domenica #430: Donata Doni, Il fiore della gaggìa

 

Il fiore della gaggìa

a Riù

Ritorna come una goccia d’oro
da un’infanzia perduta
il fiore della gaggìa.
Lo coglievi inebriata
nel giardino
dei tuoi anni lontani.
Fioriva nelle serre
con un sottile aroma
che tracciava
una scia per i sogni.
Lo custodivi poi come un tesoro
tra le pieghe di un fazzoletto.
Ora ne aspiri
la fragranza lievissima
nella terrazza
aperta sull’Aventino.
Non più fiore di serra,
chiuso aroma
circoscritto all’infanzia.
Segno di una ferma stagione
offre il suo cuore dorato
al sole, al vento, alla pioggia.
E resiste superbo
ed umile come la vita.

Roma 27 aprile 1971

 

© Donata Doni, Il fiore della gaggìa, Edizioni di Storia e Letteratura, 1973

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: