Flashback 135 – Reset

Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

18

Di colpo, si è alzato il vento. Qui, vicino al mare, è sempre così, anche d’estate. Quando tutto sembra tranquillo arriva il vento, improvviso, con forti raffiche. Mentre lei suona una canzone nuova, provo a immaginare il mare in tempesta e penso sia un peccato che quei colori, di notte, non si riescano a vedere. “Dovrebbero puntare una luce dritta sul mare – penso ad alta voce – una luce fissa, che faccia distinguere i colori”. Intanto il vento muove le persiane. Di certo salterà la luce, tra pochi minuti o forse tra due ore, salterà per pochi istanti, come a voler resettare ogni cosa. Poi, alle prime luci dell’alba, tutto tornerà tranquillo, ogni cosa al suo posto. I colori del mare, le luci spente, una nuova canzone e la sensazione che non tutto stia passando invano.

© Marco Annicchiarico

Leggi dal primo flashback     –     Leggi il flashback precedente     –     Leggi il flashback successivo