Flashback 135 – Dislivelli

Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole
Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

19

La strada iniziata negli anni sessanta e finita dopo circa due decenni di lavori, spesso interrotti, è chiusa da diversi anni. Per arrivare alla galleria bisogna passare per una strada dissestata, in parte crollata nel corso degli ultimi mesi. La galleria è l’unico punto in ombra di tutta quella zona. Dentro, l’eco ripete ogni tua mossa. Tornando sotto il sole, percorri una strada asfaltata sulla quale è cresciuta l’erba, con molti dislivelli. Da lì Montalbano è poco distante. Dobbiamo prendere il pane e dei biscotti. Io dal finestrino guardo il panorama, le diverse tonalità di verde che si fanno scacchiera e penso a come spesso il sud si somiglia. Penso alla fragilità della terra, ai soprusi, alla dignità di un popolo che soffre in silenzio e alla complicità di uno stato che in silenzio resta.

© Marco Annicchiarico

Leggi dal primo flashback     –     Leggi il flashback precedente     –     Leggi il flashback successivo

4 commenti su “Flashback 135 – Dislivelli

  1. Tutti posti del sud si somiglaino ed anche la gente,ma anche quelli del nord,forse dovremmo imparare a mnon fare più distinzioni.siamo tutti eguali come i paesaggi verdi e non.

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: