Il sabato tedesco #51: Lutz Seiler, dapprima tu vedi le foglie

“Il sabato tedesco”, rubrica da me curata per Poetarum Silva, prende il nome da un racconto di Vittorio Sereni e raccoglie riflessioni, conversazioni, traduzioni intorno a testi letterari. (Anna Maria Curci)

dapprima tu vedi le foglie

dapprima tu vedi le foglie, che del tutto
inspiegabilmente fanno cenni di saluto con
il loro interno pallido, ogni albero

fa ora il pagliaccio con migliaia
di mani maldestre, poi
la tempesta; lei sobilla subito tutti

i rami zuppi che intirizziti & smodati
mandano segnali indecifrabili. è un lungo
prolungato ridacchiare come

di voci di bimbi dietro il caseggiato
quando tutto finisce

Lutz Seiler
(traduzione di Anna Maria Curci)

 

zuerst siehst du die blätter

zuerst siehst du die blätter, die vollkommen
unverständlich winken mit
ihren bleichen innenseiten, jeder baum

spielt jetzt den clown mit tausend
ungelenken händen, dann
der sturm, er wiegelt gleich das ganze

nasse astwerk auf, das knochensteif & übertrieben
unlesbare zeichen sendet. es ist ein langes
lang gezogenes kichern wie

von kinderstimmen hinterm haus
wenn alles endet

Lutz Seiler
(da: Lutz Seiler, schrift für blinde riesen. Gedichte, Suhrkamp 2021)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: