Amelia Rosselli: da Appunti Sparsi e Persi

Nel giorno della nascita di Amelia Rosselli (28 marzo 1930 – 11 febbraio 1996) vi proponiamo alcuni suoi testi poco noti tratti dal Meridiano Mondadori.

Il mio cuore
bello, bisognoso e distratto
umiltà unificate
corte sottane pietrificate
cristi che flirtano

diceva cose belle ma demistificate

*

torna il sapere
meticoloso a ingannarmi
nella troppa fede nel
ferro d’un quieto eroismo: la vita
indefessa e panica
storcendo la bocca stenta
come il cane annoiato al sole.

*

delicatamente disporre una casa
sottilmente dimenticare un amante

*

la vita è breve
grave il ritardo

*

ma non ebbe paventato la gioia
che già s’accostava la noia

*

Volere Dio
immaginario
inventario.

*

Vero nell’insieme il tuo miracolare
perfino le persiane
la luce nel suo angolo
libertino
sottende una morte non benigna.

.

© Mondadori, 2012

Un commento su “Amelia Rosselli: da Appunti Sparsi e Persi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: