I poeti della domenica #87: Ernesto Calzavara, Quel me par

20061019161248_copertina

Quel che par

Tuta sta zénte che more
un poco a la volta
senza farse védar
dentro de le so case.
Tuti fora sta ben
par le strade;
e par che tuti gàbia da vivar sempre,
che nessun senta dentro el so fondo
la fadiga de star a sto mondo.

E quei che resta te varda
no par quel che te sî,
ma par quel che te fa
e quel che te par,
quei che resta te varda.

(E intanto tegnir dentro la voja
de morir e de vìvar.)

.

Védar: vedere
Gàbia: abbiano
Te sî: sei
Te par: tu sembri
Te varda: ti guardano
Voja: voglia

© Ernesto Calzavara, Poesie dialettali, introduzione di Andrea Zanzotto, Treviso, Canova, 2006

Poesia proposta da Paolo Steffan

One comment

I commenti sono chiusi.