, , , , ,

Reiner Kunze, Privilegio del traduttore

 

PRIVILEGIO DEL TRADUTTORE

Per Petro Rychlo

Il poema – un ammortizzatore del cervello,
che attutisce gli scossoni
sull’acciottolato del tempo
e della città vecchia di Czernowitz

Chi è a casa nella poesia di molte lingue,
trova al fondo della disperazione una parola
che sorride

(traduzione di Anna Maria Curci)

 

ÜBERSETZERPRIVILEG

Für Petro Rychlo

Das gedicht – ein hirnstoßdämpfer,
der die erschütterungen abfängt
auf dem kopfsteinpflaster der zeit
und der Czernowitzer altstadt

Wer in vieler sprachen poesie zu hause ist,
findet am grund der verzweiflung ein wort,
das lächelt

Reiner Kunze
(da: Reiner Kunze, die stunde mit dir selbst. Gedichte, Fischer Verlag 2018, 25)

 


Reiner Kunze è nato il 16 agosto 1933. Oggi, nel giorno del suo 87° compleanno, proponiamo la lettura di una sua poesia tratta dalla raccolta die stunde mit dir selbst (“l’ora con te stesso”), pubblicata nel 2018 dalla casa editrice Fischer. (la redazione)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: