Claudio Pagelli, da ‘La bussola degli scarabei’

la mosca

vira improvvisa –
una giravolta nell’aria
salvandosi dallo schianto
(resta lo scheletro di uno schiaffo
il gesto nudo nel rito della cattura)
lei presa da altri giri, altre capriole
fra i bracci bianchi del lampadario
coi suoi occhi grandi a scrutarmi dal soffitto…

 

la cimice

è la stagione della nuova cimice
arrivata nascosta a destinazione
in una tasca di qualche viaggiatore,
si narra di un indugio di madre terra
che ancora non sappia cosa fare –
benedire la sostituzione naturale
o inventare un rapace più feroce
goloso della fresca variazione…

 

le vespe

sotto le ruote, nell’odore di frutta
che matura nell’obbligo naturale
l’estate comincia come sempre
a spargere le sue vertebre calde –
anche le vespe vogliono giocare
fra le pietre bianche del nostro giardino,
alla finestra sorride un bambino
fra il fuoco dei gerani e coriandoli di pane…

 

la lucertola

volevo solo aiutarla
mi disse – la credevo persa –
(monca la zampa sinistra
già recisa la coda)
avrei dovuto capire
che portarla sotto il sole
sarebbe stato fatale,
che l’amore è un errore
quando ci si crede dio
anche solo per un attimo…

.
© Claudio Pagelli, La bussola degli Scarabei, Giuliano Ladolfi, 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.