Categoria: recensioni

La poesia come accadimento. La gioia di scrivere in Ron Padgett

Umberto Piersanti, Campi d’ostinato amore (rec. di Daniele Piccini)

Umberto Piersanti, Campi d’ostinato amore Quando penso a Umberto Piersanti, che conosco ormai da tanti anni, mi viene in mente il Saba cantato da Sereni in una poesia degli Strumenti umani: «Sempre di sé parlava ma come lui nessuno/ ho conosciuto che di sé… Continue Reading “Umberto Piersanti, Campi d’ostinato amore (rec. di Daniele Piccini)”

Annamaria Ferramosca, Per segni accesi

Annamaria Ferramosca, Per segni accesi Prefazione di Maria Grazia Calandrone Giuliano Ladolfi Editore 2021 Va incontro a un «enigma abbagliante» la poesia di Annamaria Ferramosca, ne intercetta i segni, che si accendono, diventano testimoni incandescenti di un «paesemistero» inaccessibile nella sua interezza. Consapevole dell’inevitabile… Continue Reading “Annamaria Ferramosca, Per segni accesi”

Giuseppe Zucco, I poteri forti (recensione di R. Calvanese)

Giuseppe Zucco, I poteri forti NN Editore 2021 Immaginate una snowball. Una di quelle sfere in cui si può far cadere la neve soltanto scuotendole. I poteri forti, edito da NN, di Giuseppe Zucco è qualcosa di simile. Una piccola, grande, raccolta di racconti.… Continue Reading “Giuseppe Zucco, I poteri forti (recensione di R. Calvanese)”

Comprale dei fiori. Su “La Carne” di Cristò

«Nel mondo come era quando avevo otto anni tutti morivano, chi prima e chi dopo. Adesso nessuno è sicuro neanche di questo.» In La Carne il tempo è un meccanismo che si muove a seconda delle interazioni tra un reale e un possibile. Esiste… Continue Reading “Comprale dei fiori. Su “La Carne” di Cristò”

Thomas Tsalapatis, L’alba è un massacro signor Krak (rec. di Gianluca Spitalieri)

«Sotto Atene c’è un bar. Tre, quattro livelli sotto il livello del mare, senza vie di fuga, senza vie di contatto, senza corridoi che ti portino qui, senza un percorso che lo colleghi al resto della città. Questa è l’altra profondità, quella che galleggia… Continue Reading “Thomas Tsalapatis, L’alba è un massacro signor Krak (rec. di Gianluca Spitalieri)”

Riletti per voi #27: Anna Maria Carpi, “E io che intanto parlo” (a c. di Giulia Bocchio)

  Anna Maria Carpi, purché tutto ci descrivaa cura di Giulia Bocchio La poesia di Anna Maria Carpi è una poesia che non desidera essere né classica, né perfetta e nemmeno leale. A morte Talleyrand dunque, a morte le buone maniere, le impressioni patinate,… Continue Reading “Riletti per voi #27: Anna Maria Carpi, “E io che intanto parlo” (a c. di Giulia Bocchio)”

Milo De Angelis, “Linea intera, linea spezzata”. Nota di Cinzia Thomareizis

Milo De Angelis, Linea intera, linea spezzataMondadori 2021 Nota di Cinzia Thomareizis «nulla ci appartiene se non questo fogliopopolato di demoni» Linea intera, linea spezzata, Milo De Angelis Linea intera, linea spezzata corre su una traiettoria compressa tra l’ultimo commiato e l’imminenza della fine, tra una… Continue Reading “Milo De Angelis, “Linea intera, linea spezzata”. Nota di Cinzia Thomareizis”

Il sabato tedesco #26: «Zibaldone», rivista tedesca di cultura italiana contemporanea

“Il sabato tedesco”, rubrica da me curata per Poetarum Silva, prende il nome da un racconto di Vittorio Sereni e si propone di raccogliere riflessioni, conversazioni, traduzioni intorno a testi letterari. La puntata della rubrica, che appare oggi 20 marzo 2021, dunque tre giorni… Continue Reading “Il sabato tedesco #26: «Zibaldone», rivista tedesca di cultura italiana contemporanea”

Lorenzo Mandalis, Verso dove

Ci si muove, ci si sposta, si va verso qualcosa, verso un luogo, un’idea, un approdo; la mobilità di una generazione alla ricerca di una stabilità, di un equilibrio, o di punti di riferimento che non scivolino, o che svaniscano tra le nebbie; ecco,… Continue Reading “Lorenzo Mandalis, Verso dove”

Fabio Libasci, Notre bêtise si joyeuse. Mathieu Lindon/Hervé Guibert

Hervelino: è cosi che Mathieu Lindon chiamava il suo amico Hervé Guibert ed è cosi che si chiama il libro a lui dedicato e da poco uscito in Francia. Forse al grande pubblico i due non diranno molto; del primo pochi ricorderanno Cosa vuol… Continue Reading “Fabio Libasci, Notre bêtise si joyeuse. Mathieu Lindon/Hervé Guibert”

Louise Glück, L’iris selvatico (nota di Luigi Paraboschi)

Louise Glück, L’iris selvatico Traduzione e postfazione di Massimo Bacigalupo Edizione Il Saggiatore 2020 Lettura di Luigi Paraboschi Mentre effettuavo una ricerca su questa autrice vincitrice del premio Nobel per la letteratura nel 2020 ho scoperto alcune dichiarazioni da lei rilasciate in occasione dell’assegnazione,… Continue Reading “Louise Glück, L’iris selvatico (nota di Luigi Paraboschi)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: