Categoria: letteratura anglosassone

Anne Sexton, Il libro della follia (rec. di R. Dall’Olio)

Anne Sexton, Il libro della folliaA cura di Rosaria Lo RussoLa Nave di Teseo, 2021 Recensione di Roberto Dall’Olio   «L’equilibrio tranquillizza, ma la pazzia è molto più interessante.»Bertrand Russell Il libro della follia è più di un libro: è la follia dentro un… Continua a leggere “Anne Sexton, Il libro della follia (rec. di R. Dall’Olio)”

L’amore non è una questione di merito (di G. Amato)

Trovano molti anni dopo uno scheletro stretto a quello di Esmeralda, ed è uno scheletro con una chiara deformazione alla colonna vertebrale, come una gobba. Una volta trovati, i due scheletri si polverizzano insieme. Quasimodo deve essersi intrufolato lì dove Esmeralda è stata lasciata… Continua a leggere “L’amore non è una questione di merito (di G. Amato)”

«And love finds a voice of some sort». Omosessualità e (auto)censura nella letteratura inglese e francese (1870-1930)

«And love finds a voice of some sort». Omosessualità e (auto)censura nella letteratura inglese e francese (1870-1930)Carocci editore, 2020 Nota di Paola Deplano L’amore che non osa dire il suo nome, il peccato muto, il vizio innominabile dei Greci: tutti modi di dire non… Continua a leggere “«And love finds a voice of some sort». Omosessualità e (auto)censura nella letteratura inglese e francese (1870-1930)”

Paola Deplano, Wilde contro Wilde: due opere a confronto

Wilde contro Wilde: due opere a confronto.Il fantasma di Canterville vs. Il ritratto di Dorian Gray Il fantasma di Canterville è un racconto per bambini. Ma non solo. È un racconto umoristico. Ma non solo. È un racconto dell’orrore. Ma non solo. È una critica… Continua a leggere “Paola Deplano, Wilde contro Wilde: due opere a confronto”

Paola Deplano, Invito alla poesia di Arthur Symons

Tra giglio ed eliotropio. Invito alla poesia di Arthur Symons di Paola Deplano   ELIOTROPIO BIANCO                                                         … Continua a leggere “Paola Deplano, Invito alla poesia di Arthur Symons”

Paola Deplano, Oscar Wilde ‘à rebours’

Oscar Wilde à rebours: dalla decadenza della tappezzeria all’importanza di non essere giallo   «Per scrivere ho bisogno di raso giallo»Oscar Wilde «Mi sta uccidendo […] Uno di noi due deve andarsene…»[1]Sono le ultime parole che fu in grado di dire Oscar Wilde,[2] mentre… Continua a leggere “Paola Deplano, Oscar Wilde ‘à rebours’”

L’ossessione di Lilith in Dante Gabriel Rossetti (di P. Deplano)

L’ossessione di Lilith in Dante Gabriel Rossetti di Paola Deplano   Nel 1848 Dante Gabriel Rossetti,(1) suo fratello William Michael e gli amici John Everett Millais, William Holman Hunt, Thomas Woolner, James Collison e Frederic Stephens fondarono la Fratellanza Pre-Raffaellita, un movimento più pittorico che… Continua a leggere “L’ossessione di Lilith in Dante Gabriel Rossetti (di P. Deplano)”

Elizabeth Siddal: un gracile corpo tra l’erba e i fiori (di Giorgia Zanierato)

Elizabeth Siddal: un gracile corpo tra l’erba e i fiori di Giorgia Zanierato   Elizabeth Eleanor Siddal, oggi nota per aver prestato la sua bellezza fuori dal comune a molti tra i più famosi pittori preraffaelliti, in particolare a John Everett Millais per la… Continua a leggere “Elizabeth Siddal: un gracile corpo tra l’erba e i fiori (di Giorgia Zanierato)”

I poeti della domenica #435: John Donne, Love’s growth/Crescita d’amore

  Love’s growth I scarce beleeve my love to be so pure                  As I had thought it was,                 Because it doth endure Vicissitude and seasons, as the grasse;… Continua a leggere “I poeti della domenica #435: John Donne, Love’s growth/Crescita d’amore”

La voce che (non) sentite: intervista a Cristiana Mennella

La voce che sentite quando leggete in italiano alcuni libri di George Saunders, William T. Vollmann, Paul Auster, Edgar Allan Poe, Doris Lessing non è quella di Cristiana Mennella, perché il traduttore è grande quando sparisce nella misura della voce altrui. Ma a Cristiana… Continua a leggere “La voce che (non) sentite: intervista a Cristiana Mennella”

Festivaletteratura2019 #4: Tour

Chi è il Conoscente del libro eponimo di Umberto Fiori? Perché il Conoscente ha un archivio: fotografie, una canotta blu, perfino una scatola di unghie e capelli che non ha spiegazione. È l’orrore dell’insensatezza: il Conoscente allude sempre a un segreto, poi te lo… Continua a leggere “Festivaletteratura2019 #4: Tour”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: