Francesco D’Angiò, Tre poesie inedite

 

Il passamano

Del freddo che io sento
non ti rammaricare,
a quest’ora è dolente anche il sole.
Mi aggrappo ad un vecchio passamano
che conosce tutte le mie ossa,
e vacillo quel che basta a ricordare una carezza.
Erano i giorni agguantati,
dove tu giungevi a sorprendermi di tenerezza
sul sottile confine
tra le promesse ed i fallimenti,
nell’attesa di un continuo congedarsi.
Avrei dovuto leggere di più,
ma vorrei che mi parlassero ancora
di quanta gioia c’è nelle rinascite
che tardano ad arrivare,
ora che ho denti poco curati
e cianfrusaglie in cassetti chiusi.

 

Testo N.26

È una specie diversa di pelle,
quella dei cirri incollati
alle pareti laterali del cielo,
un abbraccio desiderato
come la ciotola d’acqua
sulla strada che non comunica
con il bene,
che non lo penetra con i lamenti
attutiti dalla caduta delle unghie
sulle forme morbide
dell’aria accatastata,
con il rispetto che si deve
alla piegatura della terra
ed agli stagni spirati tutte le sere
nella buccia di un’arancia.
Perché è tutto sempre così sbriciolato,
e non chiediamo neanche il nome.

 

Testo N.37

Il senso di perdita, confuso
col sonno arretrato,
e quello di abbandono a giustificare
la nostalgia irresponsabile di un fermacarte
messo nel posto sbagliato,
e le corde che si slegano
quando il prigioniero vuole restare,
in realtà vorremmo il posto
di chi ristampa la pagina di eterno
di più facile comprensione,
ritornando alle solite voci
che ci teniamo nei vestiti, nelle scarpe,
nello smorzato lume senza parlare.

 


Nato a San Vitaliano, Napoli, nel 1968, ma residente a Matera da diversi anni, Francesco D’Angiò esordì nel 1997 dopo aver vinto un concorso con un racconto pubblicato da ALEA EDITRICE BARI.
Dopo una lunga interruzione, la narrazione riprende nell’ottobre del 2020 con la pubblicazione del romanzo breve Lo sconosciuto edito da PLANET BOOK. A fine giugno 2021 viene pubblicata la prima raccolta di versi dal titolo Clessidre orizzontali a cura della casa editrice EDIZIONI TRIPLA EEE.

2 commenti su “Francesco D’Angiò, Tre poesie inedite

    • Grazie, grazie alla redazione di Poetarum Silva nella persona del signor Fabio Michieli, per avermi cortesemente ospitato.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: