#PoEstateSilva #4: Mary Blindflowers

Boccaluna, tecnica mista su carta, 41 x 29 cm

Metempsicosi

Gli occhi sul pavimento
a tessere indici e trame
da un fiume di orecchi e di lame.
Le bocche sguarnite dal valore dei denti,
negli antri serpenti dei boia.
Ogni regime che sega le reni si incarta
e si infoia nei libri di storia.
Sento, nei morti è svanita
ogni metempsicosi e spunto di gloria.
Una mega aliena signora 2014
viaggia sui treni,
spiega di non esser mai stata strega.
Ma la stazione svuotata di vento,
è a una lega soltanto
di ossa che ridono girando la schiena
al mondo del pianto.

E la luna fischiando..

*

Infernalparadisi

Infernalparadisi…
Romba la tomba che inonda
che sfonda che bomba
che scoppia rotonda e quadrata,
lasciata sul margine,
indeflagrata sostanza,
scoppio di terra
alla guerra, alla guerra!

Spazi vuoti a configurare silenzio d’attese…

Resta la bomba che stomba
fungina sfonda le mani, le facce, i sorrisi
le spese della vicina,
resta il tutto che è vuoto e ormai pieno
in questo mondo infernalparadisi
regnante,
davvero così poco elegante
dove tutto è nero veleno.

© disegno e testi di Mary Blindflowers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: