Flashback 135 – Francesco

DSC00815
Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

37

Francesco ha le mani bucate, come Cristo ma in modo diverso. Come il santo porta i sandali anche d’inverno, per prendere a calci la polvere. Certi giorni nasconde nelle tasche un pezzo di pane da sbriciolare ogni volta che incrocia dei passeri. È uscito dall’Opg pochi mesi fa e ora si dice che viva in un parco. Vicino ha una fontana e un panettiere che, ogni sera, gli lascia un sacchetto pieno sulla panchina. Qualche volta, per divertirsi, i ragazzi del quartiere gli rubano il sacchetto; altre volte spaccano la busta e buttano tutto a terra. Poi, contenti, se la ridono tra loro. Quando li vede arrivare, lui scuote la testa e se ne va altrove. Francesco l’hanno visto scendere sui binari una mattina d’inverno, con una giacca più grande e lo zaino sulle spalle.

© Marco Annicchiarico

Leggi dal primo flashback     –     Leggi il flashback precedente     –     Leggi il flashback successivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: