Anna Toscano – my camera journal 19

2013-09-08-21-25-56

Cosa manda avanti una città con oltre undici milioni di abitanti? Quale è la rotella che fa girare Sampa? I diciassettemila pullman? Le cinque linee della metro? I tre aeroporti? Il centinaio di eliporti sopra i grattacieli? Il più alto tasso di elicotteri pro capite al mondo? Gli otto milioni di macchine? Il servizio postale? Nulla di tutto ciò. Sono i motoboy che muovono la città sfrecciando, anche con il traffico paralizzato, da un ufficio all’altro trasportando documenti urgenti. Si muovono su moto di piccola cilindrata, 125 o 150, spesso grattate e ammaccate dai numerosi incidenti, coi serbatoi protetti dallo scotch adesivo. Sampa sarebbe impallata senza il loro correre che non ammette sosta: giorno e notte su tutte le strade loro connettono le urgenze. Qui li chiamano cachorro loco, cane pazzo, per il loro affannarsi in mezzo al delirio del traffico. Ma ciò che li contraddistingue è la solidarietà. Si chiamano l’uno con l’altro e accorrono ad aiutare il collega urtato da un automobilista, a difenderne un altro che ha provocato uno scontro. Spesso non si conoscono tra di loro, sono moltissimi e aumentano di giorno in giorno, ma accorrono in un gioco di squadra che non ammette tradimenti o distrazioni. Più che cani pazzi sembrano api operaie, le rotelle di una città che implode ogni giorno.

***

Testo e foto di Anna Toscano

***
leggi il my camera journal 18

4 commenti su “Anna Toscano – my camera journal 19

  1. Pingback: Anna Toscano – my camera journal 20 | Poetarum Silva - the meltin'po(e)t_s

  2. Pingback: Anna Toscano my camera journal 21 | Poetarum Silva - the meltin'po(e)t_s

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: