Glen Sorestad, poesie tradotte da Angela D’Ambra

 

Poesie da Acqua e roccia – traduzione di Angela D’Ambra

Interludio: Poesie di Glen Sorestad

 

Primo mattino

anticipazione
ci accelera sull’acqua.

Fervore fanciullesco scisso
tra mondano e mistero,

gli scenari così familiari, pure rinnovati
ogni anno proprio come primavera.

Gli occhi confermano di nuovo
quelle immagini depositate

nella memoria del cuore,
cercano d’abbracciare tutto

ancora e ancora, come se
cose così fossero davvero

troppo preziose per durare –
forse il conoscere, sì,

sempre il conoscere
questo è vero.

First Morning

anticipation
speeding us across the water.

Boyish eagerness torn
between mundane and mystery,

the sights so familiar, yet renewed
each year like spring itself.

The eyes confirm anew
those images lodged

in the heart’s memory,
seek to encompass everything

again and again, as if
such things must surely be

too precious to last –
perhaps the knowing, yes,

always the knowing
this is true.

 

Occhigrigi

Che la tua mente evochi,
all’inizio, soltanto un singolo occhio-grigio.
Che quell’immagine ti segni
la coscienza;
quindi immaginane un altro,
e un altro ancora – guizzi dorati
che fanno turbinare l’acqua
sotto e intorno a te,
occhi-grigi nel loro mondo,
banchi interi che slittano silenti
a caccia di cibo-
lesti lampi saettanti,
bocche schiuse, denti aguzzi,
a sparpagliare pesciolini.

Walleyes*

Let your mind conjure,
first, just a single walleye.
Let that image brand
your consciousness;
then imagine another,
and another – golden glints
swirling the water
below and around you,
walleyes in their world,
schools of them gliding,
cruising for food-
quick darting flashes,
gaping mouths, sharp teeth,
minnows scattering.

*https://it.wikipedia.org/wiki/Sander_vitreus

 

L’esca

Ora immaginati l’esca,
che ondeggia, una rana chartreuse
che se ne va saltellando a due zampe –
e stuzzica pesci predatori.
Le tue dita si accordino
al più lieve spasmo della canna;
anticipa l’impulso ad abboccare
le mascelle che si serrano di scatto,
le tue mani all’erta
i tuoi sensi veramente vivi.

The Lure

Now imagine your lure,
undulating, a chartreuse frog
double-legging it along-
tantalizing predatory fish.
Let your fingers attune
to the rod’s merest twitch;
anticipate the open-mouthed rush
the jaws snapping shut,
your hands alert,
your senses truly alive.

 

Suoni

Ecco. Quello è il suono
che m’è mancato – il suono
che m’infiamma i sogni,
che nella notte viene e va:
un tiptap**di strascico di vento
che si muove fra betulla e pioppo,
che struscia i fianchi
su punte di peccio e pino.
Bentornato, dice.

**soft-shoe shuffle: danzare il tip-tap con scarpe dalla suola morbida.

Sounds

There. That is the sound
I have missed – the sound
that stirs my dreams,
that comes and goes in the night:
a soft-shoe shuffle of wind
moving through birch and aspen,
scratching its sides
on spikes of spruce and pine.
Welcome back, it says.

 

Qualcosa dentro

quell’animale in gabbia
———————————–vuole rilascio-
qualcosa d’eccitante
come ricordo d’infanzia,
———————————–sebbene neppure
quello esattamente;

come una vecchia foto
d’un te stesso più giovane
———————————–ma non proprio;

come la gioia più schietta,
così pungente necessiti
———————————–un rapido respiro,

una subitanea asfissia
di quanto minaccia
———————————–d’erompere.

Something Inside

that caged animal
———————————–wants release-
something that excites
like childhood recall,
———————————–though not
exactly that either;

like an old photo
of a younger you,
——————————but not quite;
like the sheerest joy,
so piercing you need
——————————a sharp breath,
a sudden stifling
of what threatens
——————————to erupt.

 

La barca

Gelo mattutino.
Gli occhi ti s’offuscano,
e allora li strofini,
rimani vigile ed attento,
quasi a memorizzare
ogni cosa
per quella primavera
in cui non sarai
qui, in cui lo Jan***
sarà divenuto
un caleidoscopio
d’immagini – brillanti
frammenti che cozzano
l’un l’altro
nei tuoi sogni
e infestano i tuoi giorni.

***È il lago

The Boat

Morning chill.
Your eyes blur,
so you wipe them,
keep watchful vigil,
as if to memorize
everything
for that spring
when you will not
be here, when Jan
will have become
a kaleidoscope
of images – bright
fragments bumping
one another
through your dreams
haunting your days.

 

Glen Sorestad è nato a Vancouver, ma si è trasferito nelle praterie a dieci anni ed è cresciuto in una fattoria nel Saskatchewan centro-orientale. Ha frequentato una scuola di campagna d’una sola stanza. È stato insegnante di scuola per oltre 20 anni, gli ultimi dodici in una scuola superiore a Saskatoon. Ha conseguito un Master in Educazione (con lode) presso l’Università di Saskatchewan. Ha iniziato a scrivere seriamente nel 1968, ha co-fondato la Thistledown Press nel 1975 con la moglie Sonia, abbandonando l’insegnamento nel 1981 per dedicarsi alla scrittura e alle attività editoriali. È stato Presidente di Thistledown Press dal 1975 al 2.000 quando, insieme con la moglie, si è ritirato dal settore editoriale.
Le poesie e i racconti di Sorestad sono stati pubblicati in tutto il Canada, negli Stati Uniti, in Inghilterra, Scozia, Nuova Zelanda, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Slovenia, Cuba e Sud Africa. È autore o co-autore di oltre venti volumi di poesia; la sua poesia è stata spesso trasmessa da radio CBC, dalle radio degli Stati Uniti, e dalla radio statale in Norvegia e Slovenia. Le sue raccolte poetiche sono state tradotte in varie lingue, tra cui francese, spagnolo, norvegese, finlandese, sloveno e afrikaans. È redattore o co-redattore di molte antologie poetiche e narrative, tra le quali vanno menzionate un’antologia internazionale, Something to Declare, per la Oxford University Press e un’antologia di poesia, In The Clear, Thistledown Press. Le sue poesie sono state pubblicate in oltre 50 antologie e libri di testo. Uno dei suoi volumi poetici ha fornito l’idea principale per la pièce di Rodney McLean A Place in the Shade . I suoi racconti sono stati antologizzati, e uno di questi ha avuto un adattamento televisivo in Canada per Bravo TV.
Sorestad ha tenuto oltre 300 letture delle sue poesie in ogni provincia del Canada e in 15 stati degli Stati Uniti; ha letto le sue poesie a Strasburgo, in Francia, in varie aree della Norvegia, tra cui un salotto letterario tenuto in suo onore nella residenza dell’ambasciatore canadese a Oslo. È stato segnalato in due importanti eventi internazionali letterari: il Lahti International Writers Reunion, in Finlandia, nel 2001, e il Vilenica, in Slovenia, nel 2002.
Nel 1999 Sorestad è stato insignito del titolo Life Member dalla League of Canadian Poets. Nel novembre del 2000 è stato nominato primo Poeta Laureato di Saskatchewan, diventando così il primo Poeta provinciale o federale nominato in Canada, e attivo fino al 2004. Ha ricevuto il Saskatoon Book Award nel novembre 2001 per Leaving Holds Me Here. Nel febbraio 2003 Sorestad ha ricevuto la Queen’s Golden Jubilee Medal. Ha ricevuto l’iscrizione vitalizia al Writers Guild Saskatchewan nel 2009. Èstato nominato Member of the Order of Canada il 30 giugno 2010. Ha ricevuto la Queen’s Diamond Jubilee Medal nel 2012.
Attualmente Sorestad è impegnato nella stesura di vari articoli, apparsi o di prossima uscita su riveste online, sul procedimenti della scrittura poetica. A marzo 2017 è stato pubblicato un nuovo volume di poesie, Water and Rock, scritto da Sorestad in collaborazione con Jim Harris.

Libri e tascabili:
Prairie Pub Poems (tascabile, poesia). Anak Press, Wood Mountain(SK), 1973.
Wind Songs (tascabile, poesia) Thistledown Press, Saskatoon, 1975.
Prairie Pub Poems (poesia). Thistledown Press, Saskatoon, 1976.
Pear Seeds in My Mouth (tascabile, poesia). Sesame Press, Windsor, 1977.
Ancestral Dances (poesia). Thistledown Press, Saskatoon, 1979.
Jan Lake Poems (poesia). Harbour Publishing, Madeira Park, 1984.
Hold the Rain in Your Hands: Poems New & Selected (poetry). Coteau Books, Regina, 1985.
Stalking Place: Poems Across Borders (poesia). Hawk Press, New Mexico, 1988(with Jim Harris & Peter Christensen).
Air Canada Owls (poesia). Nightwood Editions, Madeira Park. 1990.
West Into Night (poesia). Thistledown Press, Saskatoon, 1991.
Jan Lake Sharing (poetry chapbook). Privately printed, Saskatoon, 1993(with Jim Harris).
Birchbark Meditations (poetry chapbook). Writers of the Plains, New Mexico, 1996.
Icons of Flesh (poesia). Ekstasis Editions, Victoria, 1998.
Today I Belong to Agnes (poesia). Ekstasis Editions, 2000.
Leaving Holds Me Here: Selected Poems 1975-2000 (poetry). Thistledown Press, Saskatoon, 2001.
Dreaming My Grandfather’s Dreams (poetry chapbook). Frog Hollow Press, Victoria, 2002.
Grasses & Gravestones (poesia). Smoky Peace Press, Grande Prairie, 2003.
Blood & Bone, Ice & Stone (poesia). Thistledown Press, Saskatoon, 2005.
Halo of Morning (tascabile, poesia). Leaf Press, Lantzville, 2006.
Language of Horse (poesia online; tascabile, poesia) Coracle Press, Montreal, 2007.
Road Apples (tascabile, poesia) Rubicon Press, Edmonton, 2009.
What We Miss (poesia). Thistledown Press, Saskatoon, 2010.
A Thief of Impeccable Taste (poesia) Sand Crab Books, Brighton/Holguin, 2011

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...