I poeti della domenica #36: Velimir Chlebnikov, Rifiuto

tumblr_n522ejvhCL1qmve1go1_400

Velimir Chlebnikov

Rifiuto

Per me è molto più piacevole
Guardare le stelle
Che firmare una condanna a morte.
Per me è molto più piacevole
Ascoltare la voce dei fiori,
Che sussurrano «È lui»
Chinando la testolina,
Quando attraversano il giardino,
Che vedere gli scuri  fucili della guardia
Uccidere quelli
Che vogliono uccidere me.
Ecco perché io non sarò mai,
E poi mai, un Governante.

 

*

Velimir Chlebnikov, Rifiuto da 47 poesie facili e una difficile, Quodlibet 2009. Traduzione di Paolo Nori

Nota: nel volume non è presente il testo in lingua originale

 

6 comments

  1. grande grande Chlebnikov

    Poco, mi serve.
    Poco, mi serve.
    Una crosta di pane,
    un ditale di latte,
    e questo cielo
    e queste nuvole.

    Grazie.
    gb

    Oh, leggerla in lingua originale!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.