Flashback 135 – Stella

Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

Cronaca del viaggio in una terra sconosciuta tra immagini e parole

2

Uscendo dall’aeroporto di Catania la prima cosa che vedo è una stella cadente che passa da sinistra verso destra, per poi scomparire nell’azzurro scuro del cielo. “Hai visto la stella cadente lì davanti, l’hai vista?”, mi chiede. “È o non è una metafora perfetta per il Pd?”. Poi ride e io con lui. Le gallerie, rispetto a quando ero bambino, hanno luci bianche e nessun lavoro da ultimare. L’auto, sempre in affanno sulla corsia di destra, si lascia sorpassare anche dai camion con l’adesivo 70 o 80 sul retro. “Quand’è che cambierai l’auto?” chiedo. Lui mi guarda e sorride. “Appena diventa maggiorenne, le faccio un discorsetto in presenza del mio meccanico e poi vediamo”. Saremo a destinazione in circa due ore, tra curve, discese e un vento che cambia gli odori. L’Etna fuma, le città dormono.

© Marco Annicchiarico

Leggi il primo flashback     –     Leggi il flashback successivo