Tag: scritture

nuove liriche dell’incompiuto #2 (post di Natàlia Castaldi)

a Viola: grazie per l’eternità di ogni istante in cui mi sei stata vicina. copertina VerdeAcqua, rigida appena, scaffale 12: classici senza tempo – etichettava quando voltò pagina per entrare dove si sarebbero prese per mano nel sapore acceso del mattino. Dunque, cominciò a reggere l’aurora tra… Continue Reading “nuove liriche dell’incompiuto #2 (post di Natàlia Castaldi)”

pagina 84 (post di Natàlia Castaldi)

È una bugia d‘infinito questo biancore di spazi sospesi nella presunzione di una plausibile appartenenza che sgomenta come la logica di un punto che non origini retta né parallelo ad altro che ciò che tocca, come la superficie oscena di una pagina virginale e… Continue Reading “pagina 84 (post di Natàlia Castaldi)”

Pier Maria Galli – inediti (post di Natàlia Castaldi)

[gli studi più recenti sull’aria che riposa in una piazza deserta implicano uno stupore fisico, poiché fissano il colore del cielo ad un corpo scomparso (sebbene si tratti dell’immortalità lungo un’intera giornata)] * ‎[i luoghi sono l’atteggiamento / terreno di un pensiero. / l’ombra… Continue Reading “Pier Maria Galli – inediti (post di Natàlia Castaldi)”

solo una poesia (post di Natàlia Castaldi)

[nuove liriche dell’incompiuto – #1] * Il miracolo di quelle cose libere che si amano così, così – quasi fosse l’impossibilità di domare la pelle del mare, o la riva del fiume quando devasta la saccenza delle previsioni oltre l’abisso della sorpresa, “ma” è… Continue Reading “solo una poesia (post di Natàlia Castaldi)”

VIOLA AMARELLI (Le nudecrude cose e altre faccende – ed. L’Arcolaio, anno 2011) tag: nonrecensione (post di Natàlia Castaldi)

Violetta Valéry canta sempre libera Viola Amarelli sempre libera scrive. E cos’è la scrittura se non un canto libero? E’ V I O L A, un Amaryllis Viola e s p l o s i v o come la  v e r i t… Continue Reading “VIOLA AMARELLI (Le nudecrude cose e altre faccende – ed. L’Arcolaio, anno 2011) tag: nonrecensione (post di Natàlia Castaldi)”

Il Massaggiatore di Salme – di Mario Scalzi

  “…Non è tutto quel che vediamo o sembriamo Un sogno in un sogno soltanto?” (E.A.Poe)     “Mi sfugge il senso delle cose. Non capisco la vita ed il suo corso. Non comprendo le persone e le loro azioni. Non accetto che tutto… Continue Reading “Il Massaggiatore di Salme – di Mario Scalzi”

La tua scia degli addii – di Savina Dolores Massa

Cara Savina nave malandrina, è quasi finita. Forse hai iniziato a pettinarti le chiome, a depilarti le gambe e le ascelle, a scegliere tra i tuoi abiti quello più fru fru. Oppure no, tornerai a casa sporca e sciancatina, purché in fretta possano scendere… Continue Reading “La tua scia degli addii – di Savina Dolores Massa”

Grow di Dario Radi

Mentre stavo scongelando il cassetto del freezer, nel frigorifero, con le mani bagnate e fredde, ho ritrovato la scatolina che una volta avevo nascosto dietro il cassetto del tavolo. Quel tavolo che avevo piantato sotto la quercia e che col tempo aveva messo sui… Continue Reading “Grow di Dario Radi”

Solo 1500 N. 20 – L’anziana alla fermata

Solo 1500 n. 20: L’anziana alla fermata Scendo di casa, come quasi tutte le mattine, alle sette e trenta. Sotto il condominio dove abito c’è una fermata della linea bus 44. Qualche settimana fa, erano i primi giorni di freddo, alla fermata c’era una… Continue Reading “Solo 1500 N. 20 – L’anziana alla fermata”

Solo 1500 n. 19 “Le luci di Milano poca cosa, lo so”

Solo 1500 N. 19. “Le luci di Milano poca cosa, lo so” Il titolo riporta l’attacco dolce, malinconico, magnifico di una delle più belle poesie di Giovanni Raboni, testo contenuto in “Barlumi di storia” (ed. Mondadori). Lo scenario è Milano. La Milano del dopoguerra.… Continue Reading “Solo 1500 n. 19 “Le luci di Milano poca cosa, lo so””

Scritture – Davide Zizza (post di natàlia castaldi)

Havdalah al Café Qaifit di Gerusalemme[1]   Non possiamo più vederci – mia isha – la Legge lo vieta. È doloroso il distacco da te; dentro me qualcosa muore.   È un supplizio non vederti più  – nour, nour dei miei occhi –  … Continue Reading “Scritture – Davide Zizza (post di natàlia castaldi)”

[inediti] – Federico Strati – poesie e prose (post di natàlia castaldi)

“ispirandomi all’opera di Boris Vian e di Raymond Queneau” Nuove parole (giugno 2005) “Autoritratto ?” Il giovane pachiderma gentile non era uso adirarsi, quando lo cercavano per un aiuto nella foresta, per spostare qualche tronco oppure per rivoltare le foglie dall’erba per renderla appetibile,… Continue Reading “[inediti] – Federico Strati – poesie e prose (post di natàlia castaldi)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: