Cortona on the move 2017

© Justyna Mielnikiewicz

Da domani giovedì 13 luglio e fino al primo ottobre, Cortona (AR) si trasformerà in un fondamentale e stimolante punto di riferimento per la fotografia contemporanea. Inaugura infatti la VII edizione di Cortona on the move Il festival di fotografia che oltre a ospitare numerosi talenti, si presenta anche nel suo divenire con una rassegna di eventi e letture portfolio che attirano studenti, amatori, professionisti, giornalisti del settore da tutto il mondo. Nato nel 2011, già nel 2013 il Time inserisce il festival nella guida dei dieci appuntamenti imperdibili. Nel 2014 Donald Winslow, fotoreporter ed editor di News Photographer Magazine, definisce Cortona On The Move “il miglior festival d’Europa se non del mondo”. Se già Cortona di per sè è un luogo che si distingue per la bellezza degli spazi e del paesaggio, va segnalato il fatto che tutti gli eventi e le mostre sono ospitati all’interno di architetture e spazi urbani caratteristici e caratterizzanti per la storia e la struttura urbanistica del centro urbano; piazze, giardini, cortili, antichi palazzi, la storica fortezza del Girifalco o edifici inutilizzati da tempo come il Vecchio ospedale che viene aperto al pubblico e come negli anni prcedenti “rivitalizzato” proprio in funzione dell’evento. Questa sinergia integrativa è sicuramente uno dei punti di forza del festival.
Se ne parliamo qui è perchè, proprio per volere del direttore Antonio Carloni e della direttrice artistica Arianna Rinaldo (che ringrazio entrambi per la gentile ospitalità durante il “making of“), Cortona On The Move vuole essere il centro dinamico di chi fa della fotografia uno strumento di narrazione visiva. Cortona On the move perchè “come la vita è fatta di movimento, a maggior ragione deve muoversi la fotografia che ne ritrae la continua trasformazione e, al pari del linguaggio e della grammatica, deve evolversi secondo lo spirito dei tempi per essere la lingua franca, accessibile a tutti, che ha il compito di informare e documentare, creare e provocare, emozionare e sorprendere“. Tra i tanti autori esposti per esempio troviamo il venezuelano Luis Cobelo con il progetto ZURUMBÁTICO, un omaggio personale ai 50 anni di Cent’anni di solitudine;  un viaggio attraverso tutti quei sentimenti e stati d’animo suggeriti dalla parola “zurumbático” che hanno accompagnato Cobelo nel Nord della Colombia, dove Gabriel García Márquez è nato e ha costruito la sua opera. Imperdibili saranno le esposizioni dei lavori di Donna Ferrato con AMERICAN WOMAN: 40 YEARS (1970s-2010s)  che raccoglie per la prima volta all’interno di una mostra le sue fotografie tratte dagli archivi personali, di violenza domestica e di scambismo (swingers) e Matt Black, fotografo dell’agenzia Magnum  con la sua THE GEOGRAPHY OF POVERTY, una ricerca fotografica sull’america più povera. Il Maec ospita la mostra di Pete Souza, il fotografo personale di Obama alla Casa Bianca. Per tutti gli altri autori, le location e per tutte le informazioni su eventi, modalità di accesso, biglietteria, vi rimando al sito e alla pagina facebook dove potrete seguire tutti gli aggiornamenti

La formula del festival prevede una serie di eventi durante le tre giornate inaugurali.

Giovedì 13 alle ore 17 avrà luogo l’inaugurazione nel cortile di Palazzo Casali, già sede del Maec. a cui seguirà una visita inaugurale alle mostre in presenza degli autori.
Venerdì 14 nelle sale di PALAZZO FERRETTI avranno luogo le Letture portfolio con esperti nazionali e internazionali; nella cosìdetta COTM zone, sede del bookshop, sarà possibile farsi autografare i libri da  Justyna Mielnikiewicz, Donald Weber, Luis Cobelo, Daniel Castro Garcia, Miyuki Okuyama e sarà possibile partecipare a visite guidate con gli autori.
Sabato 15 luglio altre letture Portfolio e Booksigning con Jessica Backhaus, Donna Ferrato e Klaus Pichler.

© Iacopo Ninni

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...