Il ragazzo invisibile: il supereroe tutto italiano di Gabriele Salvatores (di Nicolò Barison)

il-ragazzo-invisibile-gabriele-salvatores-2014-03

Il ragazzo invisibile: il supereroe tutto italiano di Gabriele Salvatores

Michele è un adolescente come tanti altri che vive in un’anonima cittadina sul mare (il film è stato girato a Trieste). A scuola non è molto popolare, anzi, non brilla nello studio, non eccelle negli sport ed è pure bullizzato da due compagni di classe. Michele vorrebbe avere l’attenzione di Stella, la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare, anche se ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui. Un mattino, però, la routine monotona delle giornate viene interrotta da una scoperta straordinaria: Michele fa la doccia, si lava i denti e, guardandosi allo specchio, si accorge di essere invisibile. Da quel momento nulla sarà più come prima e il giovane Michele dovrà affrontare la più straordinaria delle avventure.

Il ragazzo invisibile, ultima fatica del regista premio Oscar nel 1992 con l’indimenticabile Mediterraneo, è un film indubbiamente affascinante e curioso, che mescola la classica storia di formazione adolescenziale al genere fantastico, affrontando la tematica dei supereroi, il che, già di per sé, costituisce una vera e propria rivoluzione per il Cinema italiano. E, come in ogni storia di giovani supereroi che si rispetti, ci sono tutti gli elementi che la contraddistinguono. Il protagonista è infatti un ragazzino con problemi d’identità e di relazione con gli altri coetanei e con gli adulti, che prova un senso di inadeguatezza verso il mondo che lo circonda. Subisce le vessazioni di due bulli della scuola e non riesce a reagire, s’invaghisce perdutamente di una compagna di classe, ma non si fa avanti. Fino a quando scopre di avere il superpotere di diventare invisibile. E da lì in avanti cambieranno molte cose. Michele si prenderà parecchie rivincite e diventerà l’eroe del suo paese. Fra momenti poetici, comici e anche con una certa dose di azione e di effetti speciali di buon livello, il ragazzino crescerà e si troverà davanti a delle scelte importanti, che cambieranno profondamente il suo destino.

Fra The Amazing Spider-Man e Io non ho paura, tra fantasy e commedia, diretto senza sbavature e con grande sicurezza da Salvatores, Il ragazzo invisibile regge il confronto con le numerose pellicole sui supereroi Made in USA, anzi va anche oltre, perché questo film non è solo azione ed effetti speciali. Salvatores infatti si preoccupa anche delle psicologie dei suoi personaggi, rendendoli pieni di sfaccettature e non monodimensionali. Parte del merito di tutto ciò è anche dovuto ad un cast notevole, dove su tutti spiccano Valeria Golino (poliziotto e madre di Michele) e un insolito Fabrizio Bentivoglio in una parte molto divertente. Gabriele Salvatores affronta i temi a lui più cari come l’adolescenza, il rapporto genitori figli, il mondo dei bambini contrapposto a quello degli adulti, le difficoltà di trovare un proprio posto nel mondo e li mescola in un contesto fantastico popolato di sette segrete russe, poteri paranormali e misteriose sparizioni, dando libero sfogo alla fantasia, ma, al tempo stesso, ancorato in una cornice molto affascinante e realistica come può essere un paese di pescatori come Trieste.

Coraggioso esperimento di “cinecomic all’italiana”, Il ragazzo invisibile strizza l’occhio al mondo dei teenager, ma in realtà è una fiaba per tutte le età, in grado di emozionare anche gli adulti, con una splendida colonna sonora (che spazia dai Gorillaz fino alla musica classica) e con una morale di fondo molto “umana”, nonostante si tratti di una pellicola sui supereroi, che rilancia l’importanza di una sana normalità.

 © Nicolò Barison

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...