Ben Nuttall-Smith – Poesie inedite

Ben Nuttall-Smith foto by surreymuse.wordpress
Ben Nuttall-Smith foto by surreymuse.wordpress

A Moment in Eternity

Ben Nuttall-Smith[1]

THE BOMB

where were you
when the bomb dropped
when feet and fingers flew
when torsos and limbs
lay in carnage
where were you?

it seems so very long ago
yet just the other night,
and every night
the glazed eyes stare
to scream into his sleep
and drown his tears upon tears
upon tears

where were you?

*

LA BOMBA

Dove eri tu
quando la bomba cadde
quando piedi e dita volarono
quando toraci e arti
giacevano in carnai
dove eri tu?

sembra tanto tempo fa
pure proprio l’altra notte,
e ogni notte,
nel sonno occhi vitrei
sgranati in urlo
annegano le lacrime, fiumi
e fiumi di lacrime

tu dove eri?

[1] Sezione War and Violence (pagine 65-72)

***

CHELSEA TERRORS

In 1941, I left my teddy bear behind.
You smothered all my faerie dreams,
drowned my childhood
in Gold Leaf, London Dry,
and flickering silver screen promises.
You oozed over me,
an albuminous silver streak of spotted slug.
You immersed me in your cobwebs and sour sweat.
Night after night after night,
you drove your poison dart deep, deep, deep –
and no one heard my sobs.

Outside your lair,
the Chelsea world screamed another agony.
Before the moaning sirens ceased,
the shrieking metal fell.
it filled the crumbling streets with flames –
and running,
running,
running.

No place was safe
to hide away

*

PAURA A CHELSEA

Nel 1941 , mi lasciai alle spalle l’orsacchiotto.
Hai soffocato tutti i miei sogni fatati,
hai annegato la mia infanzia
in Gold Leaf, London Dry,
e iridescenti promesse di celluloide.
Stillasti su di me,
l’albume argenteo d’una scia di chiocciola screziata.
M’immergesti nelle tue ragnatele e acre sudore.
Notte dopo notte dopo notte,
hai confitto il tuo dardo letale a fondo sempre più –
e nessuno a udire i miei singhiozzi .

Fuori dal tuo covo,
il mondo di Chelsea urlò l’ennesima agonia.
Prima che tacessero i gemiti delle sirene,
lo stridio metallico si spense.
colmò le strade fatiscenti di fiamme –
e dilagò,
dilagò,
dilagò.

Nessun luogo era sicuro
per nascondersi.

***

ANGEL OF FREEDOM

A door opens
Iran spills out
students, artists, lovers –
green ribbons flutter
Hope arises.
Hands stretch in peace signs
words in the streets
cheers, prayers
Allahu akbar
silent marchers –
a hundred thousand pairs of sneakers.
Thought Troopers
blackshirt bullies,
billy clubs,
shots, blood,
mothers’ tears.

The Angel of Freedom is dead.
I see her face – daughter, lover, martyr,
my sister, your sister, our sister.

Trust is dead
too much has been taken –
Revolution Avenue screams.

the door slams shut while children die…
and birds still fly over Tehran

*

ANGELO DELLA LIBERTÀ

Una porta si apre
L’Iran si riversa
studenti, artisti, amanti –
nastri verdi sfarfallano
sorge la Speranza.
Mani tese in segni di pace
parole nelle strade
gioia, preghiere,
Allahu akbar
dimostranti silenziosi –
centomila paia di scarpe da ginnastica .
Milizie della Mente
bulli in camicia nera,
manganelli,
spari, sangue,
lacrime di madri.

L’ Angelo della Libertà è morto.
Ne vedo il viso – figlia, amante, martire,
mia sorella, tua sorella, nostra sorella.

la Fiducia è morta
troppo è stato tolto –
Revolution Avenue grida.

la porta si chiude d’un colpo mentre bambini muoiono …
e uccelli ancora volano su Teheran

***

OVERHEATED PLANET

Somalia, Afghanistan,
Iraq, Iran and Pakistan,

Syria and Lebanon,
Israel and Palestine,

Bangladesh, Myanmar,
North Korea and Sudan,

South Africa, Zimbabwe,
Chad, Darfur and South Sudan,

Honduras, Colombia,
Haiti, Cuba, Mexico,

Russia, China and Japan,
Great Britain, France and Germany.

The U.S.A., and Canada,
The Multinational zillionaires.

The atmosphere, the biosphere,
All the oceans of the world,

Mix the whole mess in a pot,
Garnish with a sprig of HOPE,
Pour it out and spread while hot
Then cool it with a pint of CARE

*

PIANETA SURRISCALDATO

Somalia, Afghanistan,
Iraq, Iran e Pakistan,

Siria e Libano,
Israele e Palestina,

Bangladesh, Myanmar,
Corea del Nord e Sudan,

Sud Africa, Zimbabwe ,
Ciad, Darfur e Sudan del Sud,

Honduras, Colombia,
Haiti, Cuba, Messico,

Russia, Cina e Giappone ,
Gran Bretagna, Germania e Francia.

Gli U.S.A., e il Canada,
Stramiliardarie Multinazionali.

L’atmosfera, la biosfera,
Tutti gli oceani del mondo,

Rimesta l’intero caos in un tegame,
Guarnisci con un tralcio di SPERANZA,
Versalo e spargilo ancora caldo
Poi raffreddalo con mezzo litro d’AMORE

***

THROUGH MUSIC – PEACE

When People sing,
souls leap past race, creed, dress, and tongue,
to grasp brother, sister, and friend
in multi-colored tones
of joy, hope, and love.

*

ATTRAVERSO LA MUSICA – PACE

Quando la gente canta,
gli animi d’un balzo vanno oltre razza, credo, abito, e lingua,
per stringere fratello, sorella e amica
nei toni policromi
di gioia, speranza e amore.

*****************************************

Notizia biografica:

Ben Nuttall-Smith taught Music, Theatre, Art, and Language until he retired in 1991. Ben is President of The Federation of British Columbia Writers, a member of the Writers’ Union of Canada and Associate member of The League of Canadian Poets.
Publications include an historical novel – Blood, Feathers and Holy Men, Libros Libertad, January 2011, an autobiographical novel, Secrets Kept / Secrets Told, Libros Libertad January, 2012, a 3500 word illustrated children’s book – Henry Hamster Esquire and a book of Haiku for children illustrated by Jan Albertin – Grandpa’s Homestead and Two poetry books: A Moment in Eternity & Postcards, Silver Bow Publishing, February 2013.

Ben was the winner of The Surrey Board of Trade Special Achievement Award 2011 for work as a writer and for service to the writing community.

16 May, 2013, at the Annual General Meeting of the Federation of BC Writers, Ben was awarded a LIFE MEMBERSHIP “For his selfless dedication and countless volunteer hours to the community of BC writers.”

*

Ben Nuttall-Smith ha insegnato musica, teatro, arte e lingua fino al 1991, quando è andato in pensione. Ben è presidente della Federazione Scrittori della British Columbia, membro dell’Unione Scrittori Canadesi e membro associato della Lega dei Poeti Canadesi.

Le pubblicazioni includono un romanzo storico, Blood, Feathers and Holy Men, Libros Libertad, gennaio 2011, un romanzo autobiografico, Secrets Kept/Secrets Told, Libros Libertad, gennaio 2012, un libro illustrato per bambini di 3500 parole, Henry Hamster Esquire e un libro di Haiku per bambini illustrati da Jan Albertin, Grandpa’s Homestead, e due libri di poesia: A Moment in Eternity & Postcards, Silver Bow Publishing, febbraio 2013.

Ben ha vinto il The Surrey Board of Trade Special Achievement Award 2011 per il suo lavoro di scrittore e per l’impegno nella comunità delle lettere.

Il 16 maggio 2013, in occasione dell’Assemblea Generale Annuale della Federation of BC Writers, Ben è stato insignito della LIFE MEMBERSHIP “Per la sua dedizione disinteressata e innumerevoli ore di volontariato per la comunità di scrittori della BC.”

***

Nota biografica del traduttore

Angela D’Ambra vive a Firenze dove si è laureata in Lingue e Letterature Straniere nel 2008. Il Master in traduzione (Univ. di Pisa 2008-2009) segna l’incontro con la letteratura post-coloniale in lingua inglese, in particolare con la poesia canadese. Dal 2010 ha tradotto per riviste online poesie di vari autori: D. di Nardo, R. Fearon (El Ghibli 2010); F. Webb, G. Geddes, G. Sorestad, B. Hunter, D. MacLean, P. White, R. K Singh (El Ghibli 2012-2014). Altre traduzioni sono apparse su Sagarana (gennaio-luglio 2014: G. Sorestad, A. Corn, B. Bond), Nazione Indiana (G. Geddes, aprile 2014), Poetarum Silva (A. Corn, giugno 2014).

2 commenti su “Ben Nuttall-Smith – Poesie inedite

  1. questi testi fanno uno strano effetto, sincopati e taglienti, usano musica e tonalità ma vogliono soprattutto dire, schiaffeggiare o accarezzare, con una purezza che si scioglie da ogni artificio retorico, allestendo immagini che parlino anche da sé. interessanti, grazie
    mdp

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: