Peppino Impastato – le poesie – 35 anni dopo

poesiedipeppinoimpastato

35 anni fa, il 9 maggio 1978, veniva trovato il corpo di Peppino Impastato. Anche quest’anno, come è già avvenuto in passato,  la redazione di Poetarum Silva intende ricordare Peppino Impastato attraverso alcune sue poesie, tradotte in inglese da Lara Santoro e Paul D’Agostino.

Lunga è la notte

Lunga è la notte
e senza tempo.
Il cielo gonfio di pioggia
non consente agli occhi
di vedere le stelle.
Non sarà il gelido vento
a riportare la luce,
né il canto del gallo,
né il pianto di un bimbo.
Troppo lunga è la notte,
senza tempo,
infinita.

The Night is Long

The night is long
and timeless.
And the sky, swollen with rain,
allows not the eyes
to see the stars.
The frigid wind will not
bring back the light,
nor the rooster’s song,
nor the baby’s cry.
The night is just too long,
and timeless,
infinite.

Sulla strada bagnata di pioggia

Sulla strada bagnata di pioggia
si riflette con grigio bagliore
la luce di una lampada stanca:
e tutt’attorno è silenzio.

On the Rain-soaked Street

On the rain-soaked street
grayishly glimmers the reflection of
the light of a tired lamp:
and all around is silence.

Passeggio per i campi

Passeggio per i campi
con il cuore sospeso
nel sole.
Il pensiero
avvolto a spirale,
ricerca il cuore
della nebbia.

I Pass Through The Fields

I pass through the fields with
my heart hung high in
the sun.
My thoughts,
spiraled together,
in search of the
heart of the fog.

I miei occhi

I miei occhi giacciono
in fondo al mare
nel cuore delle alghe
e dei coralli.

My Eyes

My eyes lie
at the bottom of the sea
in the heart of the algae
and coral trees.

Qui puoi scaricare il pdf dell’articolo

5 comments

  1. Un prezioso remembering su una poesia e un poeta costretti da mani assassine a restare eternamente giovani ai nostri occhi. L’accostamento dei testi alla loro ottima traduzione inglese amplifica, per così dire, l’universalità di sguardo che questa poesia – nella apparente semplicità del suo farsi – contiene e suggerisce. Un grande grazie.

    "Mi piace"

  2. Ho sempre sostenuto Peppino Impastato come un vero poeta.
    Rimane il rammarico della sua tragica e immatura morte. Bello
    sarebbe stato poter leggere sue poesie scritte nell’età più
    matura, quando la consapevolezza della maturazione gli
    avrebbe suggerito liriche d’un certo spessore.

    "Mi piace"

  3. Mi piace molto la doppia lingua; la traduzione rivela come questi testi, oltre che per il loro valore tematico, possano essere agevolmente spostati in una lingua altrettanto funzionale. Belle le rime che in inglese danno ritmo e musicalità. Peppino Impastato era sensibile al suono della lingua, aveva un orecchio poetico. Grazie per aver postato questi testi.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.