Fuori di testo (nr. 11)

L’uomo che guarda le stelle

L’uomo che guarda cadere le stelle dal cielo
da piccolo ha avuto paura del buio
da grande nel buio più che altro non vede
e mirando a un piattello di luce che passa veloce
chiede quello che non ha

Ma l’uomo che guarda cadere le stelle dal cielo
dimentica che non è solo
e solitario non è un desiderio

Quello che non ha, forse l’ha già avuto
magari non l’avrà

Quando una stella dal cielo cade davvero
ha paura del buio e cadendo
chiede all’uomo che guarda nel cielo
se in un secondo di luce che passa veloce
può dirle dove finirà

Ma un uomo che guarda nel cielo
consuma ogni notte per desiderare
e nel buio di troppe domande
senza risposte la stella scompare

Quello che non ha, forse l’ha già avuto
magari non l’avrà

 

 

 

Pinomarino
(da “Acqua, luce e gas”, 2005)

Un commento su “Fuori di testo (nr. 11)

  1. stella che brilli
    nel cielo profondo
    e sovraffollato
    delle tue sorelle
    perchè mai
    non sei più buio?
    Perchè mai non tu
    a far da sfondo vero?
    stella che sei nel cielo
    brilla e basta.
    I sogni ce li mettono
    quelli che ti guardano…

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: