Inedito – Antonella Taravella

Quattro atti per la parola : dalla terra – ai ricordi


I

Il rumore dell’acqua, riporta sul bordo le cose
il tiepido vitello da sgozzare e l’amore-agro
che agli occhi rotola a lato come il sangue,
nell’amalgama di fango che arriccia le punte dei piedi
poi mancano le ore, a questa terra a cui tutto si toglie
quando arriva il vento, sradica il sonno dalle palpebre

-e delle preghiere abbiamo solo ombra-


II

Si pulisce con la mano invasa, ogni tratto di riva
l’impero di rami, una selva che raccapriccia e che chiude
i germogli dei fiori, in un respiro-crocevia di segni

e l’aria s’ammala, stacca i pollici alle parole
dove perdiamo il troppo estratto dai giorni

nel rosario manca un grano-salvandoci

mastichiamo la polvere che s’appende al buio

 

III

La notte ha occhi limpidi, una sorgente che l’aria non scrive
si nasconde sorridendo fra i capelli e i fiori secchi,
nel rammendo dei bordi morbidi delle gonne,
appena sotto le ginocchia si disegnano punteggiature di freddo
ad ogni voce si lascia una lacrima, che stacca il passato
dalle cime di certi chicchi di nebbia

la coerenza della neve non ha l’età, che rimedia all’intaglio


IV

L’increspo disegnato dalle nuvole crea buchi al cuore,
una mancanza di respiri che s’inerpica e nasconde
nella mano destra-umida di piogge mancate

domande salgono sui grembi acerbi d’alberi sfrangiati di noia
e si fa fatica nella lontananza, la terra gratta la memoria

-come onde convulse/ammaestrate dai sogni-

14 commenti su “Inedito – Antonella Taravella

  1. Scusate l’invadenza. Chiunque passi da Firenze, faccia un salto a “Casa Guidi” la dimora
    dei due poeti inglesi (coniugi) Elizabeth Barret e Robert Browning. La casa è situata
    all’interno di un palazzo del xv secolo in una zona più autentica di Firenze. Addentrandosi
    nelle antiche stanze, si percepisce il grande amore che univa i due poeti, la sofferenza,
    il fascino, la cultura e quant’altro. Uno squarcio di vita di metà ottocento che coinvolge
    chiunque. Grazia. ud

    "Mi piace"

    • ti ringrazio per questa notizia, cosa che non sapevo…
      il mio prossimo viaggio a firenze avrà un suo perchè.

      grazie
      AT

      "Mi piace"

  2. E’ come se il tuo sgurado si fosse allargato, Anto, come se la tua parola avesse preso un respiro più profondo…c’è più luce, più aria.. Brava!
    Un abraccio grande
    A.

    "Mi piace"

    • ti stringo forte.
      qualcosa in me sta mutando…e la parola è una di queste cose…che si stanno diversificando.:*

      "Mi piace"

  3. sottoscrivo il commento di Agnese, l’impressione è che tu stia percorrendo una strada nuova. E questo testo è davvero molto bello, Antonella.
    Un abbraccio
    stefania

    "Mi piace"

  4. quattro spaccati di emozioni che restano e si allevano dentro
    è quasi più morbido e pastoso questo scrivere come se avesse sedimentato …
    bella bella bella
    chicca

    "Mi piace"

  5. gianluca*
    grazie a te…

    mirella*
    portano tutte a quel mare che va e torna…si sonore

    chicca*
    sedimentare si…
    bacio a voi*

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: