Fuoritempo

In ricordo di Francesco, il Pittore;
rullante della banda degli Ottoni a scoppio di Milano, costantemente, tenacemente bellamente fuori tempo.

Perderti
È Il male che ci incastra,
e Il vino che ci scioglie
per ogni bicchiere in meno.

Desiderarti
È il tempo che ci resta,
Immobile tra le pelli
e le pause delle pance

Trovarti
È ogni eco di battito
Che ci completa a stento
Dietro ogni stemperata
Tua cadenza.

Jacopo Ninni

2 commenti su “Fuoritempo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: