a levante – foto e testo di MG Galatà

 

a levante

@Maria Grazia Galatà

scortando passi remoti

rapidi e caini

soggetti a termine

tornano uno

e poi uno

in distonie disarmoniche

 * * * *    

ombrelunghe

su cigli incendiari

trite e ritrite

sul pressappoco

di passo in passo

separando l’attimo

attimo al diniego

.

o

la perdita sunta dell’uno

che sia

. 

Maria Grazia Galatà             8.2010

9 comments

  1. Cosa ci potrebbe essere di più intensamente “figurativo” di questo impasto di parole umane, balbettamenti, incastri…a livello di incidenza espressiva, di comunicazione?

    Mi piace

I commenti sono chiusi.