Categoria: racconti

Auguste de Villiers de l’Isle-Adam: il simbolismo digrigna sempre i denti (a c. di Giulia Bocchio)

Auguste de Villiers de l’Isle-Adam: il simbolismo digrigna sempre i denti A cura di Giulia Bocchio Un’origine illustre e ben presto decaduta, un’esistenza brillante e scapigliata. Il grande e fedele amico di Stéphane Mallarmé, l’uomo alla ricerca di Wagner, l’artista del futuro, uno di… Continue Reading “Auguste de Villiers de l’Isle-Adam: il simbolismo digrigna sempre i denti (a c. di Giulia Bocchio)”

Sandro Abruzzese, Città natale

Sandro Abruzzese, Città natale “son, take a good look around this is your hometown, this is your hometown…” My hometown, Bruce Springsteen.   È inverno, il cielo attraversato da piccole nubi basse, l’aria umida e abbastanza mite, è quella delle colline tra il Calore… Continue Reading “Sandro Abruzzese, Città natale”

Giuseppe Zucco, I poteri forti (recensione di R. Calvanese)

Giuseppe Zucco, I poteri forti NN Editore 2021 Immaginate una snowball. Una di quelle sfere in cui si può far cadere la neve soltanto scuotendole. I poteri forti, edito da NN, di Giuseppe Zucco è qualcosa di simile. Una piccola, grande, raccolta di racconti.… Continue Reading “Giuseppe Zucco, I poteri forti (recensione di R. Calvanese)”

Giulia Bocchio, Il lento apprendistato di Thomas Pynchon

Non ci soffermeremo sull’inafferrabilità ormai nota di Thomas Pynchon, che appare piuttosto una riluttanza disinteressata al mero apparire: essere su pagina ed essere sugli scaffali delle librerie di mezzo globo è già di per sé un’esibita presenza. A parte doppiare sé stesso in un… Continue Reading “Giulia Bocchio, Il lento apprendistato di Thomas Pynchon”

Una domenica inedita #2: Ivan Ruccione, Tre prose

    SCAMBI Getto la sigaretta tra i binari e dopo un attimo vorrei saltare giù a raccoglierla, ma il treno arriva fischiando, serpeggia lentamente sugli scambi prima di dirigersi verso la banchina. Devo cambiare. Abbiamo pessime abitudini, noialtri, come quella d’inquinare o saltare… Continue Reading “Una domenica inedita #2: Ivan Ruccione, Tre prose”

Cesare Pavese, Insonnia

Cesare Pavese, Insonnia Quando rientravo avanti l’alba sull’aia (rincasavo da feste, da discorsi, da avventure) sapevo che mio padre era là, sotto la macchia nera del noce, e stava immobile, da chi sa quanto tempo, guardando in mezzo agli alberi, dardeggiando gli occhi, sempre… Continue Reading “Cesare Pavese, Insonnia”

Anna Maria Bonfiglio, Il profumo del mandorlo

Anna Maria Bonfiglio, Il profumo del mandorlo Di Felice Edizioni 2019 Il profumo del mandorlo di Anna Maria Bonfiglio raccoglie racconti dall’arco narrativo breve, caratterizzati da una misura esatta, precisa, agile nel costruire le impalcature di personaggi e contesti, partecipata nel percorrerli. I racconti… Continue Reading “Anna Maria Bonfiglio, Il profumo del mandorlo”

proSabato: Mario Rigoni Stern, Marte, cane libero dai segreti amori

Mario Rigoni Stern, Marte, cane libero dai segreti amori   Chissà da dove è venuto; forse l’aveva abbandonato quassù un turista di passaggio o forse, anche, e mi piace pensarlo, questo posto l’ha scelto lui quando decise di vivere libero dopo aver gironzolato nella… Continue Reading “proSabato: Mario Rigoni Stern, Marte, cane libero dai segreti amori”

Notti, guai e spini. Gli “Altri libertini” di Tondelli (di Fabio Libasci)

Notti, guai e spini. Gli Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli di Fabio Libasci   Nel gennaio 1980 un giovane venticinquenne della provincia emiliana, Pier Vittorio Tondelli, dà alle stampe Altri libertini, una raccolta di racconti che suscita subito interesse e scandalo: tre edizioni… Continue Reading “Notti, guai e spini. Gli “Altri libertini” di Tondelli (di Fabio Libasci)”

Paolo Steffan, Zona Rossa (parte ottava e ultima)

Si conclude con il post di oggi la narrazione ZONA ROSSA. Piccolo racconto del coronavirus di Paolo Steffan che, in questi giorni, presentiamo sul nostro blog il venerdì e sabato pomeriggio. In coda al post le altre puntate. Un clochard …..Ma che cazzo sta… Continue Reading “Paolo Steffan, Zona Rossa (parte ottava e ultima)”

proSabato: Natalia Ginzburg, Inverno in Abruzzo

Natalia Ginzburg, Inverno in Abruzzo Deus nobis haec otia fecit.   In Abruzzo non c’è che due stagioni: l’estate e l’inverno. La primavera è nevosa e ventosa come l’inverno e l’autunno è caldo e limpido come l’estate. L’estate comincia in giugno e finisce in… Continue Reading “proSabato: Natalia Ginzburg, Inverno in Abruzzo”

Paolo Steffan, Zona Rossa (parte settima)

Prosegue la narrazione ZONA ROSSA. Piccolo racconto del coronavirus di Paolo Steffan che, in questi giorni, presentiamo sul nostro blog il venerdì e sabato pomeriggio. In coda al post le altre puntate. Un truffatore …..Lei mi è simpatico e le racconterò la mia giornata.… Continue Reading “Paolo Steffan, Zona Rossa (parte settima)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: