Tag: Vito Teti

Alessandro Cannavale, poesie da “Il sarto dei piccoli strappi”

  Dobbiamo restare qui, solerti custodi di meraviglie: ho un segreto fragile sul dorso della mano, bisbigliato al cielo tra ali di farfalla: “io resto qui, come cosa posata e persa”.   Il lavoro precario è tempo sospeso d’opere incompiute. Siamo le bestie che… Continue Reading “Alessandro Cannavale, poesie da “Il sarto dei piccoli strappi””

Vito Teti, Nostalgia (rec. di Sandro Abruzzese)

Vito Teti e la nostalgia come utopia concreta «L’unica cosa che non puoi fare», ricorda Vito Teti in Nostalgia (Marietti, 2020), «è mentire a te stesso». L’antropologo del Senso dei luoghi nell’ultimo libro licenziato ammette di avere sempre nutrito questo sentimento magmatico e informe,… Continue Reading “Vito Teti, Nostalgia (rec. di Sandro Abruzzese)”

Sandro Abruzzese, Un posto nel mondo: appunti sulla provincia

Un posto nel mondo: appunti sulla provincia Forse in provincia, in una provincia votata al dubbio, al sospetto, in una provincia plasmata e migliorata nell’alterità e a volte nell’opposizione agli aspetti più deleteri della metropoli, si potrebbe essere individui e comunità  “sovranamente”, direbbe Bataille, laddove l’anonimato e l’impotenza urbani riducono… Continue Reading “Sandro Abruzzese, Un posto nel mondo: appunti sulla provincia”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: