Tomas Bassini

#PoEstateSilva #17: Tomas Bassini, tre inediti

Non ho voglia di lasciarti questi tipi di giardino
da fine estate, questi parchi nel centro
che sono solo ortensie.

Non ho voglia di lasciarti le piste ciclabili−
pedonali, ancora questi parchi nel centro
che perdono in altalene.

Lo sai che è più che altro per te se non ne ho voglia
solo per te e per la santa figura che faresti
per come staresti meglio in altri posti
in altri modi. Lo sai

………………………………non moriremo democristiani
è bello poterselo dire e poi suona ancora bene
come una volta
non moriremo mai democristiani.

* (altro…)

Tre poesie inedite di Tomas Bassini

copyright Sharon Odegaard

copyright Sharon Odegaard

.

.

E poi è vero che certe cose si possono fare senza sembrare ridicoli
ma è vero anche il contrario.
È che certe domande suonano assai meglio
a seconda della parte che ribatte
se ribatte.

E lo so che non è bello, gioia mia. Non è per niente bello
avere questo grande potenziale
e apparire sempre
immancabilmente
molto poco
intelligente.

***

25 giugno, la data si ribadisce sul calendario
torna di moda e corrompe ogni foglietto.
25 giugno, due anni fa, la diserzione è sempre dietro l’angolo
e si perde facile, i colpi che si esplodono sono a salve
parecchio a salve, da una parte sola.

Ecco che l’idea si ripropone, che si poteva andare al mare
che avremmo visto ancora la parte di famiglia tua
che ancora mi mancava, che si poteva restare al mare.

25 giugno, una frase di troppo e la voglia di dribblarla
di puntare alla rimonta magistrale.
Ma è una frase di troppo che si avvantaggia
che prende e porta via
è un 25 giugno di troppo che ci avanza.

Ecco quanto si può essere per niente bravi
a rispondere in tempo, ancora duri su quell’idea
di trasferirci al mare.

***

L’effetto che farà sedersi a un ristorante
………………………………………..a distanza d’anni,
ritornare tra gli agguati dei bicchieri
la sorpresa degli antipasti.

La faccia che ci produrrà quella serata
per poi riprendere lo scatto mancato, più tardi
ripiegando su una giusta misura di sicurezza
dopo, quando saremo salutati e certe cose
ci appariranno orribili.

Però lì sarà l’effetto che farà
aver tenuto a una serie di portate
……………………………..di spie di lunga data.
Sarà contenere ancora l’eroismo di non venire a galla
smarcarsi un’altra volta e in solitaria

il dubbio su chi dei due dovrà pagare.

.

.

Tomas Bassini è nato nel 1985. Laureato in Filologia Moderna. Vive in Turchia. Per le edizioni Galassia Arte è disponibile la sua prima raccolta di poesie È stato l’amore la grossa fregatura.