Tag: scorcio

La tua scia degli addii – di Savina Dolores Massa

Cara Savina nave malandrina, è quasi finita. Forse hai iniziato a pettinarti le chiome, a depilarti le gambe e le ascelle, a scegliere tra i tuoi abiti quello più fru fru. Oppure no, tornerai a casa sporca e sciancatina, purché in fretta possano scendere… Continue Reading “La tua scia degli addii – di Savina Dolores Massa”

L’erotismo è arte #2: Man Ray

Man Ray, nato Emmanuel Rudnitzky (Filadelfia, 27 agosto 1890 – Parigi, 18 novembre 1976), è stato un pittore, fotografo e regista statunitense  esponente del Dadaismo. Pur essendo un pittore, un fabbricante di oggetti e un autore di film d’avanguardia (Retour à la raison (1923),… Continue Reading “L’erotismo è arte #2: Man Ray”

La mente paesaggio di Laura Pugno

Giulio Perrone Editore, 2010 Questa raccolta è suddivisa in 5 parti, ognuna delle quali è un percorso per arrivare alla fine, dove la poetessa Pugno, raccoglie una sequenza di segnali che arrivano alla mente “paesaggio”. Un percorso pieno di domande, un viaggio lungo il… Continue Reading “La mente paesaggio di Laura Pugno”

Poesie di Raffaele Di Pietro

Sono incappata in Raffaele, in uno dei miei molteplici giri internettiani, il suo blog, che poi linkerò, possiede una fonte molto corposa di versi e sentire profondi. Non hanno vuoto le sue parole, sono sempre collegate con fili sottili alla sua vita e al… Continue Reading “Poesie di Raffaele Di Pietro”

sul bordo

  Ha del tarlo il ticchettare leggero, l’invisibile galleria ,   tornante che s’appresta al buio, nascosto.   Tempo, tanto tempo scorso     come di sbieco un’occhiata,    come di volo di piume strappate   nell’aia di cortili d’altro secolo.   Un cunicolo che svetta all’apice dell’idea, tessuto stramato da risvegli    di vecchio corpo, teso all’indietro, di postura e ricordo…   Dove?   Dove finiscono i passi   …sull’orlo del foro?!     – marzo 2010 –

sola, i/o

Immobile davanti alle vetrine che ti rapiscono lo sguardo con luccichio intermittente tra ipocrisia e bisogno ti neghi alla pioggia con un ombrello fatto d’ali, ali di falena morente.   Le gocce dure sulla pelle chiazzata di sonno e polvere come nascondiglio notturno di leopardo sui rami nascosto tu, sulle soglie di periferie che senza pena visibile ti ospitano, al crepuscolo.   L’odore dell’aria pesa sul cappotto di panno sulle scarpe incollate alla strada i capelli,… Continue Reading “sola, i/o”

giunchi

Difficile crederci ma i giunchi si sono spezzati.  Implacabile il vento  ha modificato la trama, le pieghe, la capacità di opporsi alle folate improvvise, quando  lasciava un segno curvo su di loro, per poco, che rialzavano subito il fusto, eretto, frizzante all’aria ed al contorno immaginifico che li accoglie. Giunco di palude, di stagno, di mare. Ogni loro filamento modificato, al centro del fusto.  Fusto che ora si dibatte tra terra… Continue Reading “giunchi”

appartenenza

  Afose   le   giornate,  si presentano opache come d’ambra in penombra.    Spoglia dell’abito pesante giro in fondo – o proprio affondo? – in un lento    torpore di cotonina leggera, marcata dal sole che ora staziona storto sui    fianchi di una lucertola. La coda del mio occhio non    sarà mai variopinta come    il sonno  che si leva  dalle scaglie minuscole. Ho lo sguardo coperto da    panno scuro, la bocca asciutta e i piedi che battono,… Continue Reading “appartenenza”

di lato, verso il nord

georges la tour e con il favore del buio oltre la siepe   dei cardinali  inizierò a

Ogni giorno

Isidro Ferrer prima e dopo i fasti    dopo i pasti ai potenti della terra per disincastrare ciò che resta un sistema innovativo spazzolino no war le setole rimuovono ogni residuo     ricordo dei connotati umani strappano ogni rimorso alla radice ogni passaggio… Continue Reading “Ogni giorno”

C’è un’altra uscita?

lilya corneli- dreaming of a heart – C’è      un’altra uscita. – C’è      ancora altra strada dopo questa in cui mi ostino a guardare il sole la sua lanterna latente le sue illusioni mirabili? Quanto lontano conduce il torrente che mi scorre in petto e… Continue Reading “C’è un’altra uscita?”

Kleines Wissen (la piccola tempesta)

                                                                                                   Hätte ich mein Leben reden lassen würde Ich geheimlos schweigen.   Mein Wissen liegt auf mein abhängiges Wort, nur ein kleines Reden meiner Seele wartet auf die nächste Gefahr meiner Liebe.   Meine Augen… Continue Reading “Kleines Wissen (la piccola tempesta)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: