remissione

C’è un’altra uscita?

lilya corneli- dreaming of a heart

– C’è      un’altra uscita.

– C’è      ancora altra strada dopo questa

in cui mi ostino a guardare il sole la sua lanterna latente

le sue illusioni mirabili?

Quanto lontano conduce il torrente

che mi scorre in petto e nella luce si popola

di insetti come la(r)ve che lacerano il legno di un corpo

abitato e sempre

in ogni labirinto del pensiero abbandonato?

Quanto ancora le nuvole fil(tr)eranno le voglie

dei miei desideri verdi come tutte le cime

di questi pioppi allineati  in corsie di ospitali

dolorosamente radicati in ciò che inquina le nostre vite?

– Salutare

sembra essere l’unica azione concessa.

– Se ne vanno tutti     come stormi

amici e compagni     fogli scritti in un tempo che era la casa del lupo

e aveva in sé l’odore dei campi   in un notturno saluto

non l’abbandono.

– Salutare

quel ritrovare finalmente la terra

riempirsi di semi    nuovamente verdi

in un  ventre infiammato di fiori e profumi

in un corpo senza altro peso che il corpo

celeste nella densità  del silenzio nello smalto incorrotto del cosmo.

– Salutare questo crescermi in bocca del seme      la soglia del giardino

amore senza interesse e tessile piacere che genera

dalle sue notti case e popoli      fiumi

di suoni      esseri senza peccato

segreti      piantati nell’abito nuziale     nel ventre sfattosi

preghiera senza mittente e ancora corpo nel corpo di un altro

senza re-

missione.

– Rivoltata la zolla tutto cede

– Ancora?

– Ancora.

.

A  C. F.   1 aprile 2010- f.f.

http://fernirosso.wordpress.com/2010/04/01/c%E2%80%99e-un%E2%80%99altra-uscita/