Tag: raymond carver

Bustine di zucchero #4: Raymond Carver

In una poesia – in ogni poesia – si scopre sempre un verso capace di imprimersi nella mente del lettore con particolare singolarità e immediatezza. Pur amando una poesia nella sua totalità, il lettore troverà un verso cui si legherà la sua coscienza e… Continue Reading “Bustine di zucchero #4: Raymond Carver”

Laura Pezzola, L’inquilina dei piani alti

Laura Pezzola, L’inquilina dei piani alti. Poesie. Con prefazione di Plinio Perilli, Edizioni Progetto Cultura, 2017 Come ho avuto modo di apprezzare leggendo, qualche anno fa, la raccolta La manutenzione dell’anima, i testi di Laura Pezzola dimostrano che la solidità del dettato poetico non… Continue Reading “Laura Pezzola, L’inquilina dei piani alti”

Una frase lunga un libro #82: Raymond Carver, Orientarsi con le stelle

Una frase lunga un libro #82: Raymond Carver, Orientarsi con le stelle, minimum fax, 2016,  16,00; trad. di Riccardo Duranti e Francesco Durante * Una forgia e una falce Un minuto fa avevo le finestre aperte e c’era il sole. Tiepide brezze attraversavano la… Continue Reading “Una frase lunga un libro #82: Raymond Carver, Orientarsi con le stelle”

Poesie per l’estate #46: Raymond Carver, La rete

Dal 27 luglio al 23 agosto la programmazione ordinaria del blog andrà in vacanza. In questo periodo vi regaleremo comunque due post al giorno, una poesia al mattino e una al pomeriggio, “Poesie per l’estate”. Vi auguriamo buona estate e buona lettura. (La redazione)… Continue Reading “Poesie per l’estate #46: Raymond Carver, La rete”

Raymond Carver a San Martino

Raymond Carver a San Martino Scattare una fotografia da quassù con i capelli di Tess nell’inquadratura l’obliquo perpetuo dove crollano le mura. Una chiave, un foglio, un incipit con la parola mare e un altro di rinuncia per commozione, per sottrazione, trovare, intanto che… Continue Reading “Raymond Carver a San Martino”

Roberto Saporito – Mi ricordo gli anni Ottanta #3

Roberto Saporito – Mi ricordo gli anni Ottanta #3 (leggi anche le prime due puntate Qui #1  e Qui #2) * Mi ricordo che mi sarebbe piaciuto vivere a New York… Mi ricordo quando mi sarebbe piaciuto vivere a Parigi… Mi ricordo che poi… Continue Reading “Roberto Saporito – Mi ricordo gli anni Ottanta #3”

Le cronache della Leda #11- Tutta colpa di Gabriel García Márquez

Le cronache della Leda #11 – Tutta colpa di Gabriel García Márquez   Mi ha telefonato l’avvocato, mi ha detto che è morto Gabriel García Márquez. Me l’ha detto così di botto senza nemmeno domandarmi come stessi, sono le sue piccole vendette per i romanzi… Continue Reading “Le cronache della Leda #11- Tutta colpa di Gabriel García Márquez”

Dalle parti di Carver, appaiando stelle

Orientarsi, sì, seguendo le stelle. Sceglierne una, appaiandola poi a un’altra. Così, a ruota libera, ed ecco la traccia per un’altra stella, da mettere vicino a un’altra ancora che le brilla lì vicino. Giusto per fare luce sulla strada e per gusto del sentire,… Continue Reading “Dalle parti di Carver, appaiando stelle”

Raymond Carver, spiegazione tecnica di un colpo al cuore

Raymond Carver, spiegazione tecnica di un colpo al cuore “Cerco di scrivere ogni racconto meglio che posso senza pensare a  chi influenzerò o a che tipo di impressione farò”. Prima di mettermi a scrivere questo articolo ho riletto alcuni racconti di Raymond Carver, scelti… Continue Reading “Raymond Carver, spiegazione tecnica di un colpo al cuore”

Da dove vengono le storie – raymond carver

Nessuna delle storie che scrivo è mai successa veramente, ma le storie non nascono dal nulla. Devono venire da qualche parte, almeno le storie degli scrittori che ammiro di più. Hanno qualche punto di riferimento nel mondo reale. E così è per quel racconto… Continue Reading “Da dove vengono le storie – raymond carver”

Raymond Carver (alcune poesie)

Una forgia e una falce Un minuto fa avevo le finestre aperte e c’era il sole. Tiepide brezze attraversavano la stanza. (L’ho scritto anche in una lettera.) Poi, sotto i miei occhi, si è fatto buio. Il mare ha cominciato a incresparsi e le… Continue Reading “Raymond Carver (alcune poesie)”

Solo 1500 N. 13 – Ray, David, Agota (in rigoroso ordine di sparizione)

  Solo 1500 N. 13 : Ray, David, Agota (in rigoroso ordine di sparizione) La prima cosa è un conforto infantile. La certezza di sapere che i tuoi scrittori preferiti sono tutti morti, e che per quanto si possa scavare prima o poi gli… Continue Reading “Solo 1500 N. 13 – Ray, David, Agota (in rigoroso ordine di sparizione)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: