Tag: prosa d’arte

Inediti – “Quadri del consistere” di Gianfranco Fabbri: quattro prose

da Estate 1997 2. Ieri sera leggiucchiavo una nota su Caravaggio. Di fianco, in due colonne, era riportato un suo ritratto giovanile che non ho potuto fare a meno di mettere vicino a quello fotografico di Picasso. Chissà perché vicini. Neanche ci fosse una reale…

Inediti – “Quadri del consistere” di Gianfranco Fabbri: quattro brevi prose.

. da Inverno 1996-’97  5.  Ciò che mi frega è lo specchio.  Di quando mi ci metto davanti. Profilo; di fronte; di nuovo profilo. Non sono mica contento. Riprovo. Profilo; di fronte; ah, dimenticavo: tre quarti. Patemi del tipo La bella del reame. Ma,…

Inediti – “Quadri del consistere” di Gianfranco Fabbri: due prose.

Da Inverno 1996-‘97 1. . Ogni volta che mi allaccio le scarpe, al mattino ripenso a Giorgio Manganelli, il quale divideva con me l’incertezza di tale operazione. Esito quanto mai labile: reggerà o no, la stringa? E io, sottintende la domanda, terrò per tutto il…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: