Tag: Poesia italiana contemporanea

Guglielmo Aprile, Farsi amica la notte

Guglielmo Aprile, Farsi amica la notte Giuliano Ladolfi editore 2020   In Farsi amica la notte di Guglielmo Aprile ritrovo la poesia del disincanto fecondo – in progressivo allontamento dal rischio di autocompiacimento nichilista – che avevo conosciuto e percorso nelle raccolte precedenti, in…

Giuseppe Andrea Liberti, Pietrarsa (rec. di Viola Amarelli)

Giuseppe Andrea Liberti, Pietrarsa (2010-2019) Arcipelago itaca di Viola Amarelli Un esordio meditato e potente quello di Giuseppe Andrea Liberti, giovane filologo che con Pietrarsa (2010-2019) – vincitrice del V Premio Arcipelago itaca per una raccolta inedita, ora per i tipi dell’omonima casa editrice…

I poeti della domenica #474: Gabriela Fantato, i tre gradi dell’invocazione

  i tre gradi dell’invocazione signora di ogni angolo acutomadre degli acciaccati ai fianchi(di tutti quelli che hanno un foroaperto a picco dentro al mondo)vieni con le braccia a tenaglia e lattealle molte mammelle sorella di una polvere a tastoniche copre dal freddo chiara…

I poeti della domenica #473: Gabriela Fantato, figlia di un giorno

  figlia di un giorno la bambina siede all’incrocio apertoai tubi profondi e gocce salatesiede al silenzio intubataappesa in un filo di zucchero(il lupus le ha preso la facciaquella tonda piega-bambinamentre si gonfia il cervello di stelle) resta soltanto una madre a cantarela notte,…

Alessandro Barbato, Poesie da “Solamente quando è inverno”

  La funzione domenicale C’è un’aria rarefatta per le vie:per questo, credo, adoro la domenica.Per il suo senso di contemplazioneper il brusio che vienedalle televisioni, dai circolidi vecchi nei pochi bar aperti,per il suo perdersi tra il brecciolinodei parchi cittadini.Gli stessi che alla sera,…

Lucia Brandoli. Poesie da “L’artico in fiamme” (silloge inedita). Con una Nota di Carlo Tosetti

In questo periodo da tregenda, per mia inclinazione, non ho avuto alcun impulso che mi spingesse a esprimere in qualsiasi forma delle riflessioni intorno al tema covid-19 e ciò non per alterigia, bensì per l’impegno che infondo nell’aprire una distanza fra me e il…

Enea Roversi, Incroci obbligati

Enea Roversi, Incroci obbligati Postfazione di Enzo Campi Arcipelago itaca 2019 Con la sua raccolta Incroci obbligati, pubblicata da Arcipelago itaca nel 2019, Enea Roversi ha il potere di mettere in moto una catena di associazioni, di suscitare il movimento, creativo a sua volta,…

Nicola Bultrini, La forma di tutti (rec. di Lucianna Argentino)

Nicola Bultrini, La forma di tutti  Prefazione di Umberto Fiori Capire edizioni 2019 Ci sono libri di poesia accoglienti, in cui si entra e si sta come in un luogo famigliare e questa è stata la sensazione che ho avuto aprendo il libro La…

Giuseppe Martella, Chiasma: “Il contorno dell’ombra” di Rosa Pierno

Rosa Pierno, Il contorno dell’ombraOèdipus edizioni, 2020 Il testo Il contorno dell’ombra di Rosa Pierno è un taccuino di viaggio. Viaggio d’artista dentro e fuori da una stanza, in compagnia  di riflessi, colori, oggetti di uso comune, strumenti e pigmenti di lavoro, e una porta-finestra…

Tommaso Di Dio, “Verso le stelle glaciali”. Lettura di Sara Vergari

Tommaso Di Dio, Verso le stelle glacialiInterlinea 2020 È uscita a febbraio Verso le stelle glaciali, ultima raccolta di Tommaso Di Dio, pubblicata nella collana “Lyra giovani”, curata da Franco Buffoni. Va subito chiarito che la lettura di questo libro richiede un approccio ermeneutico da…

Lino Angiuli, “Addizioni” (Nota di Antonio Spagnuolo)

Lino Angiuli, AddizioniEd. Nino Aragno, 2020 Nota di lettura di Antonio Spagnuolo         Un succoso lungo soliloquio («Un poemetto chiaro e tondo») apre questa silloge dal sapore ironico/sentimentale, gioioso/sconsolato, illusorio/rattristato, che si chiude con: tutto sommato e tutto sottratto dunque si…

Alfredo Rienzi, Partenze e promesse. Presagi (recensione di Annalisa Rodeghiero)

Alfredo Rienzi, Partenze e promesse. Presagi puntoacapo Editrice, 2019 Nota di lettura di Annalisa Rodeghiero   Sapiente e ricercata, meditativa e tagliente, la poesia di Alfredo Rienzi in Partenze e Promesse. Presagi, ancora una volta si pone al lettore come gesto di profonda riflessione…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: