Pietro Roversi

Pietro Roversi, da ‘I pinguini dei tropici’

 

Europa, Europa

Per fato qui, o altrove
e ovunque orfano d’un baratto,
sfortunatamente il continente è
diviso tra cattolico, protestante
e altre varietà del matto
Dio Uno e Trino. Da bambino
collezionava bandiere,
da adulto stelle,
gialle sul campo blu dell’adozione.

E mentre fa colazione, altrove
un altro esce da un igloo,
o sta sotto un banano, scende
da un gradino su un pavimento
di fango battuto. Pian piano
s’arriva ai confini del mondo,
ci si sposa, si figlia, s’impara
una lingua, il ratto
d’Europa, Europa. (altro…)