pavone

La più bella pagina del mondo

foto di Giovanna Amato

TEMA

Racconta qual è, secondo te, la più bella pagina di letteratura del mondo.
Ricorda di essere quanto più oggettivo possibile nelle tue argomentazioni.

SVOLGIMENTO

Una delle risposte degne di una traccia del genere, professoressa, potrebbe essere un lungo sermone sulla natura collettiva del sostantivo “letteratura”, oppure sulla impossibilità di legarsi mani e piedi nel corso di un’esistenza ad unico agglomerato di concetti. Meglio ancora, visto che non temo ripercussioni, un bel foglio bianco di radicale protesta. Ma voglio stare al suo gioco, e indicare una pagina perfetta, completamente bella dall’inizio alla fine, bella anche per uno strano colpo di fortuna che vuole le proposizioni iniziare e finire all’interno della sistemazione grafica.
La pagina più bella, però, non è la più amata. Non è uno Stevenson né un Hugo, non viene dal Moby Dick né dai Libri della Jungla né da nessuno dei MaiPiùSenza che lei, professoressa, se seguisse Poetarum Silva (e dovrebbe) potrebbe conoscere. Non è una pagina cara, né una pagina fondamentale: è semplicemente una pagina bella. Il perché, professoressa, mi dica lei se è oggettivo: io stravedo per i pavoni.
(altro…)