Tag: patrizia cavalli

Andrea Breda Minello, Yellow. Nota di lettura

Basterebbe forse la sola nota ai testi che chiude questa raccolta a dare direzione alla poesia di Andrea Breda Minello. In Yellow (Oedipus 2018), con chiaro rimando da un lato ad Antonio Porta dall’altro ai Coldplay − senza tentare un’operazione di tributo “postmoderna” −… Continue Reading “Andrea Breda Minello, Yellow. Nota di lettura”

proSabato: Patrizia Cavalli, da “Con passi giapponesi”

  I romani (o forse gli italiani) sono molto infantilmente capricciosi al bar. Così pronti di solito a venire a patti con quasi tutto, quando è il momento del caffè o del cappuccino si fanno intransigenti e puntigliosi: ognuno ha il suo proprio esatto… Continue Reading “proSabato: Patrizia Cavalli, da “Con passi giapponesi””

«Ma se la rivedessi, che direi?» “Coppie Minime”, Giulia Martini (di S. Vergari)

«Ma se la rivedessi, che direi?» Coppie Minime, Giulia Martini di Sara Vergari   «Le mie poesie non cambieranno il mondo», scrive la Cavalli facendo una dichiarazione di “poesia semplice” in opposizione alla grande lirica, e inserendosi in una linea di leggibilità e essenzialità a… Continue Reading “«Ma se la rivedessi, che direi?» “Coppie Minime”, Giulia Martini (di S. Vergari)”

«Tutte le poesie 1971-2017» di Biancamaria Frabotta (rec. di G. Ghiotti)

«Tutte le poesie 1971-2017» di Biancamaria Frabotta di Giorgio Ghiotti   Le raccolte complete di poesie di un autore hanno, di male, il rischio di far perdere una certa scansione temporale, una distanza “naturale” all’interno del percorso poetico tra una fase (una raccolta) e l’altra;… Continue Reading “«Tutte le poesie 1971-2017» di Biancamaria Frabotta (rec. di G. Ghiotti)”

Festlet! #1: CORPO

Quando Giovanni Bietti ha introdotto l’Orchestra da Camera di Mantova, che al Duomo ha regalato un anticipo di Festlet eseguendo per noi fortunati la Settima di Beethoven, ha speso due parole esatte e felici per raccontare la celebre Sinfonia. Ha ricordato di come Wagner la… Continue Reading “Festlet! #1: CORPO”

“Sisifo” di Gaia Ginevra Giorgi. Nota di lettura

Gaia Ginevra Giorgi, Sisifo, Viterbo, Alter Ego Edizioni, 2016, pp. 44, € 9.90 Un titolo “mitico” per una raccolta che pare strizzare l’occhio ad Albert Camus che, negli anni ’40 a Sisifo dedicò un saggio sull’«assurdo» e sulla «sopportazione del vivere». C’è traccia di tutto questo… Continue Reading ““Sisifo” di Gaia Ginevra Giorgi. Nota di lettura”

Tiziana Marini, Lo scatto della lucertola. Lettura di Plinio Perilli

  Celebrazione provvisoria del personaggio-donna. Tiziana Marini, poetessa concreta e immaginaria, quotidiana e astrale. di Plinio Perilli La lucertola cui Tiziana Marini dedica il titolo del suo ultimo libro, ovviamente (Lo scatto della lucertola, La Vita Felice, Milano, 2016), è sia concreta che immaginaria,… Continue Reading “Tiziana Marini, Lo scatto della lucertola. Lettura di Plinio Perilli”

«L’Italia che vorrei»: tre ‘Risorgimenti’ che si stringono la mano. Parte Prima

«L’Italia che vorrei». Le Confessioni di Ippolito Nievo e Noi Credevamo di Anna Banti e Mario Martone: tre ‘Risorgimenti’ che si stringono la mano. Parte Prima © Alessandra Trevisan Ora se c’è una cosa amara, desolante è quella di capire all’ultimo momento che l’idea… Continue Reading “«L’Italia che vorrei»: tre ‘Risorgimenti’ che si stringono la mano. Parte Prima”

Ancestrale di Goliarda Sapienza. Appunti di lettura, con una nota impropriamente filologica

Separare congiungere spargere all’aria racchiudere nel pugno trattenere fra le labbra il sapore dividere i secondi dai minuti discernere nel cadere della sera questa sera da ieri da domani.[1] Scrivere di Goliarda Sapienza poeta è avventuroso quanto scrivere di lei narratrice: è a tal… Continue ReadingAncestrale di Goliarda Sapienza. Appunti di lettura, con una nota impropriamente filologica”

Anna Toscano, “all’ora dei pasti” (LietoColle, 2007)

tavolo di marmo chiaro deboli zampe di legno briciole sparse sul piano un piatto color aragosta posate spaiate Iberia, altre Varig o Sabena tovagliolo grande di carta blu gocciolio in lontananza nel lavandino rigato di tè il frigo è deserto lo stomaco è vuoto… Continue Reading “Anna Toscano, “all’ora dei pasti” (LietoColle, 2007)”

Anna Toscano – my camera journal 20

E fai i conti con la letteratura, la poesia, l’architettura, la musica e con tutta l’arte che incontri nei viaggi dentro e fuori di te. Passeggiando per Montevideo leggi il nome di una strada e ti si spalanca la memoria su Mario Benedetti e… Continue Reading “Anna Toscano – my camera journal 20”

Patrizia Cavalli: ‘Datura’

Essere nati, non solo essere nati, ma anche in una data, proprio in quel giorno precisamente nati. Patrizia Cavalli L’ultima raccolta di Patrizia Cavalli (Einaudi 2013) conferma l’inconfondibile cifra della grande poetessa, che si nutre di diversi ingredienti: ad esempio l’acume, la precisione, una… Continue Reading “Patrizia Cavalli: ‘Datura’”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: