Tag: Max Richter

pagina 84 (post di Natàlia Castaldi)

È una bugia d‘infinito questo biancore di spazi sospesi nella presunzione di una plausibile appartenenza che sgomenta come la logica di un punto che non origini retta né parallelo ad altro che ciò che tocca, come la superficie oscena di una pagina virginale e… Continua a leggere “pagina 84 (post di Natàlia Castaldi)”

Non c’è scelta – [“I don’t represent today’s Israel”] – Sento cadere qualcosa – Natan Zach (post di natàlia castaldi)

Non c’è scelta, bisognerà pur dirlo: anche in questa terra conoscemmo altre speranze, irreali in quei brutti giorni prima dei giorni brutti davvero la stagione era provinciale, perfetta per gettare le fondamenta, le porte chiuse, atmosfera casalinga. Chi ci pensava a un mondo peggiore… Continua a leggere “Non c’è scelta – [“I don’t represent today’s Israel”] – Sento cadere qualcosa – Natan Zach (post di natàlia castaldi)”

“I just do not understand how people can do that to each other” Max Richter (post di Natàlia Castaldi)

Max Richter è nato in Germania nel 1966, ma presto si è trasferito in Inghilterra per studiare composizione e pianoforte presso l’Università di Edimburgo, The Royal Academy of Music, e successivamente a Firenze per perfezionarsi sotto la guida di Luciano Berio. E’ un brillante… Continua a leggere ““I just do not understand how people can do that to each other” Max Richter (post di Natàlia Castaldi)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: