Tag: Mark Strand

Una frase lunga un libro #77: Don DeLillo, Zero K

Una frase lunga un libro #77: Don DeLillo, Zero K, Einaudi 2016, (traduzione di Federica Aceto); € 19,00, ebook € 9,99 * Che senso ha vivere se alla fine non si muore? – Ho bisogno di una finestra per guardare fuori. È questo il mio… Continue Reading “Una frase lunga un libro #77: Don DeLillo, Zero K”

I poeti della domenica #104: Mark Strand, Non ci sono parole per descriverlo

Non ci sono parole per descriverlo             Come divampavano quegli incendi che non esistono più, come peggiorava il clima, come svaniva l’ombra del gabbiano senza lasciare traccia. Era la fine di una sta- gione, la fine di una vita? È stato talmente tanto tempo fa… Continue Reading “I poeti della domenica #104: Mark Strand, Non ci sono parole per descriverlo”

Poesie per l’estate #20: Mark Strand, La luce che viene

Dal 27 luglio al 23 agosto la programmazione ordinaria del blog andrà in vacanza. In questo periodo vi regaleremo comunque due post al giorno, una poesia al mattino e una al pomeriggio, “Poesie per l’estate”. Vi auguriamo buona estate e buona lettura. (La redazione)… Continue Reading “Poesie per l’estate #20: Mark Strand, La luce che viene”

I libri che abbiamo preferito nel 2014 (non è una classifica)

Quella che segue non è una classifica, è soltanto la scelta di alcuni dei redattori che, fra critica e sentimento, hanno indicato nella maniera più sintetica possibile i 5 libri dai quali sono stati conquistati nel 2014. Quella che segue conterrà libri letti nel… Continue Reading “I libri che abbiamo preferito nel 2014 (non è una classifica)”

Le cronache della Leda #34 – Due che se ne vanno via e il cinema

Le cronache della Leda #34 – Due che se ne vanno via e il cinema Conservo un’unica immagine nella memoria, un uomo e una donna che si allontanano di schiena, la donna tiene l’uomo sottobraccio. Nell’altra mano tiene una borsetta. Di lui si vedono… Continue Reading “Le cronache della Leda #34 – Due che se ne vanno via e il cinema”

Le cronache della Leda #21 – I dubbi, i figli e Mark Strand

Le cronache della Leda #21 – I dubbi, i figli e Mark Strand   Chissà se è solo testardaggine la mia, presa di posizione o che altro. A volte mi dico se non sia il caso che io compri un biglietto, prepari la valigia… Continue Reading “Le cronache della Leda #21 – I dubbi, i figli e Mark Strand”

Dalle parti di Carver, appaiando stelle

Orientarsi, sì, seguendo le stelle. Sceglierne una, appaiandola poi a un’altra. Così, a ruota libera, ed ecco la traccia per un’altra stella, da mettere vicino a un’altra ancora che le brilla lì vicino. Giusto per fare luce sulla strada e per gusto del sentire,… Continue Reading “Dalle parti di Carver, appaiando stelle”

Mark Strand: la metafisica dell’assenza – due poesie (post di natàlia castaldi)

Mark Strand Moon,  Mark Strand Open the book of evening to the page where the moon, always the moon appears between two clouds, moving so slowly that hours will seem to have passed before you reach the next page where the moon, now brighter,… Continue Reading “Mark Strand: la metafisica dell’assenza – due poesie (post di natàlia castaldi)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: