Marino Santalucia

Marino Santalucia, poesie

Marino Santalucia, foto di © Marco Cinque

da Gli Angoli del Corpo,  ed . MontaG

LE PAUSE DELLE IMBASTITURE

Se sapessi far l’orlo alla mia esistenza
preferirei il punto cieco
cosicché
nulla si vedesse
e se la pena è profonda
che giochi pure
tra le pause delle imbastiture.

 

LA DIVISIONE

Uscendo di casa
divido il peso che è dentro me
con questa terra.
A lei volgo i miei occhi
come non piangere, attraversandoti ora che sei quercia. (altro…)