Tag: interno poesia

Costruire la casa come metafora del fare poesia: Thierry Metz, ‘Dire tutto alle case’ (A cura di Annachiara Atzei)

Un precario equilibrio tra il sì e il no, tra il passo e la caduta, tra l’essere qui o altrove: questa è la prima impressione che si ha nel leggere Dire tutto alle case (Interno Poesia, 2021), che raccoglie le poesie del francese Thierry Metz. Campione… Continua a leggere “Costruire la casa come metafora del fare poesia: Thierry Metz, ‘Dire tutto alle case’ (A cura di Annachiara Atzei)”

Roberto Lamantea, “Uno strappo bianco”. Nota di Alessandra Trevisan

Roberto Lamantea, Uno strappo biancoInterno Libri 2021 Iniziare dal titolo, e camminare subito dentro residui di altre lingue, non sarà improprio per leggere l’ultima raccolta di Roberto Lamantea, Uno strappo bianco (Interno Libri, 2021). Se si cerca l’etimologia di “strappo”, infatti, si scopre che… Continua a leggere “Roberto Lamantea, “Uno strappo bianco”. Nota di Alessandra Trevisan”

Cinque poesie da “Cuore” di Beppe Salvia

Beppe Salvia, Cuore A cura di Sabrina Stroppa Interno Poesia Editore, 2021           È presa la vena, carezzala, fa arco col braccio, appanna il lume, luce celeste brilla una febbre sul braccio; scalda l’anima copri lo specchio, fa che una… Continua a leggere “Cinque poesie da “Cuore” di Beppe Salvia”

Antonietta Gnerre, Poesie da “Quello che non so di me”

  Poesie tratte da Quello che non so di me, Interno Poesia 2021 1 Per non dimenticarmi lascio cadereun ago di pino in un solco.Lo faccio apparire nei miei occhi.Le labbra benedicono la terra appena nata.I pensieri che si uniscono per scriverela forma esatta… Continua a leggere “Antonietta Gnerre, Poesie da “Quello che non so di me””

Riletti per voi #31: Daria De Pellegrini, Spigoli vivi (Nota di Francesco Scaramozzino)

Omeopatia del dolore. Nota a Spigoli vivi di Daria De Pellegrini Spigoli vivi è una breve, intensa silloge di quarantaquattro poesie ordinate in tre sezioni – Guasti, Assedio e l’eponima Spigoli vivi – che già nel titolo delineano il compito che l’autrice si propone e che,… Continua a leggere “Riletti per voi #31: Daria De Pellegrini, Spigoli vivi (Nota di Francesco Scaramozzino)”

Philip Morre, Istantanea di ippopotamo con banane (rec. di G. Ferrara)

Philip Morre: istantanea di Callimaco a Venezia di Giuseppe Ferrara Iniziamo subito col dire che la poesia di Philip Morre (eteronimo poetico del traduttore inglese John Francis Phillimore) è una poesia felice perché se ne avverte la varietà, l’ironia, la generosità, la ricchezza di… Continua a leggere “Philip Morre, Istantanea di ippopotamo con banane (rec. di G. Ferrara)”

Francesco Ottonello, “Isola aperta” (rec. di Sara Vergari)

Francesco Ottonello, Isola apertaInterno Poesia, 2020 La poesia di Francesco Ottonello sta, aggrappata a un gesto, nell’attesa che al suo arrivo si compia l’estremo sradicamento dall’isolamento del sé. Come ha scritto Tommaso Di Dio nella prefazione a Isola aperta (Interno Poesia, 2020), «questa poesia… Continua a leggere “Francesco Ottonello, “Isola aperta” (rec. di Sara Vergari)”

«L’eterna mitologia del perduto»: su “Modi indefiniti” di Federica Gallotta (nota di Alessio Paiano)

Non c’è da stupirsi che la discussione attorno alla poesia degli ultimi decenni abbia trovato terreno fertile nel rapporto tra poeta e paesaggio: quest’ultimo, quando non ridotto all’abusato motivo testuale del locus amoenus, tanto che alle spalle del verso esso pare a volte stagliarsi… Continua a leggere “«L’eterna mitologia del perduto»: su “Modi indefiniti” di Federica Gallotta (nota di Alessio Paiano)”

Poeti italiani nati negli anni ’80 e ’90. Vol. 2 (rec. di Sara Vergari)

Poeti italiani nati negli anni ’80 e ’90. Vol. 2A cura di Giulia MartiniInterno Poesia   Continua l’indagine antologica di Interno Poesia attorno al mondo poetico dell’ultima generazione, quella dei nati tra gli anni ’80 e ’90. È da poco uscito il secondo volume… Continua a leggere “Poeti italiani nati negli anni ’80 e ’90. Vol. 2 (rec. di Sara Vergari)”

Gabriella Sica, Tu io e Montale a cena. Poesie per Zeichen

Gabriella Sica, Tu io e Montale a cena. Poesie per Zeichen (InternoPoesia, 2019) Nota di Sasha Piersanti   «A casa di Gabriella Sica/ a Porto Ercole vecchia,/ dalla finestra, lontano/ noto un aquilone contromano/ tra Forte Filippo e il mare,/ il volatile vira e… Continua a leggere “Gabriella Sica, Tu io e Montale a cena. Poesie per Zeichen”

Nataša Sardžoska, Poesie da “Osso sacro”

  senzatetto vivo in spazi estranei tra stranieri sposto il mio corpo stranieri che non incidono la mia esistenza ma solo le mie ombre sono un passaporto confiscato nelle credenze degli alberghi mi superano i segnali sperduti nell’etere delle radio stazioni da cabine telefoniche… Continua a leggere “Nataša Sardžoska, Poesie da “Osso sacro””

Lucia Brandoli, Una minima stupenda (Interno Poesia, 2019)

Lucia Brandoli Una minima stupenda Interno Poesia, 2019 dalla Prefazione di Sara Gamberini Nelle poesie di Lucia Brandoli inquietudine e rassicurazione, un’alternanza continua, senza tensione, di questi due punti dell’universo, del corpo, della materia, di un cuore minimo, minuscolo, del sacro. Un’onda di pensieri che… Continua a leggere “Lucia Brandoli, Una minima stupenda (Interno Poesia, 2019)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: