Tag: Gabriela Fantato

I poeti della domenica #474: Gabriela Fantato, i tre gradi dell’invocazione

  i tre gradi dell’invocazione signora di ogni angolo acutomadre degli acciaccati ai fianchi(di tutti quelli che hanno un foroaperto a picco dentro al mondo)vieni con le braccia a tenaglia e lattealle molte mammelle sorella di una polvere a tastoniche copre dal freddo chiara… Continua a leggere “I poeti della domenica #474: Gabriela Fantato, i tre gradi dell’invocazione”

I poeti della domenica #473: Gabriela Fantato, figlia di un giorno

  figlia di un giorno la bambina siede all’incrocio apertoai tubi profondi e gocce salatesiede al silenzio intubataappesa in un filo di zucchero(il lupus le ha preso la facciaquella tonda piega-bambinamentre si gonfia il cervello di stelle) resta soltanto una madre a cantarela notte,… Continua a leggere “I poeti della domenica #473: Gabriela Fantato, figlia di un giorno”

Gabriela Fantato, La seconda voce (rec. di Giorgio Galli)

  Gabriela Fantato, La seconda voce, Transeuropa edizioni 2018 Una concretezza metafisica domina l’ultimo lavoro di Gabriela Fantato, intonato al meglio della tradizione letteraria lombarda. La seconda voce è un libro in cui è difficile entrare, che all’inizio sembra quasi ostile, respingente. Un libro… Continua a leggere “Gabriela Fantato, La seconda voce (rec. di Giorgio Galli)”

Michele Paoletti, Breve inventario di un’assenza

Michele Paoletti, Breve inventario di un’assenza, Samuele Editore 2017 Con un dettato che ha nella chiarezza, nella capacità di raggiungere e colpire chi legge senza perdersi in giri tortuosi, i testi di Breve inventario di un’assenza si muovono tra i poli dell’evocazione del passato,… Continua a leggere “Michele Paoletti, Breve inventario di un’assenza”

Marco Ercolani, da “Nel fermo centro di polvere”

  Lei tace, tu abbandoni le braccia. Torna segreto, il sole. Lettere ancora bianche, mai scritte, mai perdute. Aprono i cancelli. Ma del vento nessuna traccia. Soffierà, forse. In cima alle pietre. Buio agli occhi. Vertigine. Naufraghi sul tavolo.   Torre alta. Parto da… Continua a leggere “Marco Ercolani, da “Nel fermo centro di polvere””

Gabriela Fantato, L’estinzione del lupo (rec. di Giorgio Galli)

  Gabriela Fantato, L’estinzione del lupo, Empiria 2012 Come si può rivivificare una materia che pare esausta? Prendiamo il tema della “generazione sconfitta”. Una slavina di romanzi e di film lo ha affrontato, con toni sempre più accidiosi, con un compiacimento più sterile mano… Continua a leggere “Gabriela Fantato, L’estinzione del lupo (rec. di Giorgio Galli)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: