Edizioni Seam

I poeti della domenica #397: Ferruccio Brugnaro, Non si può spegnere

 

NON SI PUÒ SPEGNERE

Il mio grido è una ferita angosciosa
.                   una grande ferita.
Il mio grido è un acido
.                   forte, deciso
entro una quiete millenaria
.                             di frustrazioni
una quiete piena di delitti.
Non chiedetemi, non chiedetemi
.                   di soffocarlo.
È dolore antichissimo
.         di profonde differenziazioni
.                   divisioni
.                   morti.
Non chiedetemelo, non chiedetemelo più.
Il mio grido è amore viscerale
.                   uguaglianza
di tutti gli uomini e i popoli.
Non si può, non si può spegnere.

.

da Ferruccio Brugnaro, Le follie non sono più follie, Seam 2014 e Pellicano 2017.

Marco Cinque, poesie dalla raccolta “Sintesi”

Marco Cinque, foto di Francesca Mazzara

 

Dalla raccolta Sintesi, Edizioni Seam

senti il
respiro dei sassi
sugli accordi dell’acqua
e le parole degli alberi
nei nostri ascolti
smarriti

§§§

anoressica vita
la tua bocca cucita
su una tavola
imbandita

§§§

all’odio
non cedere passo
che di forza ha bisogno
il perdono

§§

è di me
che dico il silenzio

ma non so chiedere
nemmeno alla mia ombra
se questa compagnia
le è valsa la pena

§§§

il tempo di un fiore
nella sua percezione
non è più breve
di quello d’una sequoia.
Finisco di contare i giorni
e vivo (altro…)

I poeti della domenica #188: Dario Bellezza, Un nemico della poesia

bellezza-colosseo

Un nemico della poesia

Che i poeti meritino il disprezzo universale se ancora
si occupano dei loro malcerti amori e fissazioni stravaganti,
eros di minoranza nel viaggio comune verso l’indocile
bestia che possiede e avanza verso la rovina. Predichino
piuttosto il salto, lo svelamento, la conclusione nelle braccia
della modernità a tutti i costi.

.

da Colosseo e altri luoghi, Edizioni Seam, 2013