ed. Smasher

In Apulien, 15 – Angela Greco

Trommeln in den Höhlenstädten trommeln ohne Unterlaß
weißes Brot und schwarze Lippen
Kinder in den Futterkrippen
will der Fliegenschwarm zum Fraß

Tamburi nelle città cave rullano senza sostare
pane bianco e labbra nere
nelle greppie bimbi a schiere
vuole di mosche il nugolo gustare

Ingeborg Bachmann, In Apulien

(traduzione di Anna Maria Curci)

Questa rubrica propone itinerari di lettura tra voci della terra di Puglia. Alcune di queste sono note, altre meno, altre ancora sono state troppo presto dimenticate. La quindicesima tappa è dedicata ad Angela Greco, nata e residente a Massafra.

Angela Greco AnGre 1 dicembre 2015

Salomè decide per se stessa
(inedito, 2016)

(Chiede la sua testa,
ma non basta un vassoio d’argento a contenere il disgusto.)

Erode Antipa è bellissimo e ha il fascino di chi comanda.
Salomè danza per lui con il macabro pegno ai suoi piedi.
Erodiade occupa un’altra stanza ed i commensali hanno voltato le spalle.
Salomè danza tra veli e sfumature di rosso. Gli occhi orientali ridono.

“Non è stata mia madre. E neppure il Battista.”

Erode la omaggia di sguardi e sotto la tunica accade qualcosa;
Salomè danza sempre più vicina e con i veli annuvola il di lui cielo.

(Nel Palazzo fremono i preparativi per la festa
ed il tempo è propizio alla congiura adesso che il predicatore tace.
Hanno pranzato insieme un tempo non lontano, ma ora è diverso.
Le vesti bianche contrastano ferocemente i pensieri
e si definiscono i dettagli dell’imminente cambiamento.)

“Danzi solo per me, Salomè?”
Ride Erode della retorica e della bella fanciulla;
la prossima testa a cadere ai piedi di lei sarà la sua e lui lo sa.
Salomè danza. Danza e aspetta.

* * *

secondo tempo
(inedito, 2016)

[…]

Cecilia venne tratta dal marmo nella stessa posizione
del martirio e del collo segnato dalla spada.
Il volto della fanciulla si può solo immaginare.
Del coraggio si sente ancora la voce ferma e fiera.

Fuori una rosa guarda maggio oltre le spine.

[…]

Ogni giorno ha il suo santo che canta.
Lo sguardo al cielo non è facile se soffri di cervicale.

Pietro ha sofferto non poche esitazioni lungo il cammino
eppure mia madre non ha mai smesso di seguirlo.

[…]

Un fado portoghese racconta solitudine
davanti allo specchio le dita intrecciano note
e la fisarmonica riempie la stradina inattesa.
Ho guardato la luna pochi passi prima
tra le foglie di basilico si nasconde il mare.

Che attinenza abbiano i santi con il vecchio paese
lo sanno soltanto quelle note nostalgiche e la luna.

[…]

L’anziano musicista si guarda allo specchio
per farsi compagnia.
La casa ha l’uscio socchiuso su una calla bianca:
è appena fiorita l’immagine della sera
ma a lui importa soltanto il suo ricordo.

Esco dalla casa difronte per incontrare la sua donna.
Sono in molti a pensare che lei non ci sia più
eppure la musica l’abbiamo ascoltata tutti.

[…]

«Lasciami i santi a cui raccontare bugie»
non ha tutti i torti la fisarmonica.
Mentre il fado raggiunge il mare
stridono le pietre
nella manovra che ci riporterà a casa.

* * *

Scene e personaggi
(da Anamòrfosi, 2016 – in uscita)

§

Abbiamo un Amleto in comune
a cui affidare una trama e svelare una follia.
Al termine della scena si spegnerà la luce
e si riempirà la stanza senza palcoscenico.

Entra per la stessa porta e chiudi subito.
Togli pure la maschera. Non servirà.

Racconta la vicissitudine della notte che hai ascoltato
di là da dietro il giorno, oltre la tenda, l’inganno:
hai visto quei volti bianchi di menzogna e hai riso
di inatteso stupore.

(sulla torre si fa sacra la notte al canto della civetta
e gli occhi conoscono bene il corridoio da percorrere)

Questa rappresentazione ha sortito applausi scroscianti
e preciso il tuo indice ha indicato il punto e il motivo
dove guardare, su cui scrivere, da cui fuggire.

Quel dire, però, non ha capacitato la platea
che riottosa ha lasciato il teatro nella nebbia.

(sulla torre si fa sacra la notte e la civetta è una lira
e la mano conosce bene il luogo da raggiungere)

Entra, l’attesa è conclusa. Il Novecento sta finendo
e con esso abbiamo finalmente una deriva
da accusare. (altro…)

Nuova Collana Editoriale “Rasoi” e prima edizione del Premio Letterario “Ulteriora mirari” – a cura delle Ed. Smasher

Le Edizioni Smasher, il gruppo editoriale dell’Associazione Smasher, sono liete di annunciare la nascita di una nuova Collana Editoriale di letteratura contemporanea e l’istituzione di un Premio Letterario.

La collana denominata Rasoi è diretta da Enzo Campi.

La collana non fa distinzioni tra prosa e poesia ed è divisa in tre sezioni:

a)      Monografie;

b)      Tripodi;

c)      Mosaici.

Nella sezione “monografie” verranno pubblicate Opere di singoli Autori: poemi, raccolte poetiche, racconti, raccolte di racconti.

La sezione “tripodi” invece intende aggregare 3 Autori (per comunione di intenti, tematiche, cifre stilistiche, ecc.) all’interno della stessa pubblicazione. Nello specifico: per la poesia 3 poemetti o 3 raccolte brevi; per la prosa 3 racconti brevi.

La sezione “mosaici” pubblicherà invece delle Antologie con più Autori (da uno a tre componimenti per la poesia; da uno a tre micro-racconti per la prosa).

Tutte le sezioni saranno coadiuvate da un sostanziale supporto critico.

Per i primi mesi di attività, la modalità di accesso alla collana avverrà esclusivamente dietro concorso. Successivamente, alla prima modalità si affiancherà anche la pubblicazione su invito specifico del Direttore di Collana. È prevista inoltre la costituzione di altre due sezioni: “Quaderni di Dioniso” (veri e propri taccuini letterari tematici con una decina di autori per ogni opera e con approfondimenti critici) e “Reticolati” (una sezione aperta a siti e blog letterari).

Viene quindi istituita ufficialmente la prima edizione del Premio “Ulteriora mirari”.

Modalità di partecipazione al concorso

Il concorso si intende aperto a partire dal 1 febbraio 2011.

I testi dovranno pervenire, entro e non oltre il 30 aprile 2011.

I testi, per evitare inutili sprechi di carta, devono essere inviati per sola via telematica, in allegato formato doc, al seguente indirizzo di posta elettronica: rasoi@edizionismasher.it

Per la sezione “monografie” si raccomanda un limite indicativo minimo di 60 cartelle e massimo di 100 cartelle. È possibile richiedere, allo stesso indirizzo di posta elettronica, il lay-out all’interno del quale scrivere il testo. Per la partecipazione a questa sezione è richiesto un contributo di euro 10 quale parziale copertura delle spese di gestione.

Per la sezione “tripodi” si raccomanda un limite indicativo minimo di 15 cartelle e massimo di 25 cartelle. È possibile richiedere, allo stesso indirizzo di posta elettronica, il lay-out all’interno del quale scrivere il testo. Per la partecipazione a questa sezione è richiesto un contributo di euro 10 quale parziale copertura delle spese di gestione.

Per la sezione “mosaici” possono essere inviate da 1 a 5 poesie e da 1 a 3 micro-racconti (max 3 cartelle per racconto) per ogni autore. Per la partecipazione a questa sezione è richiesto un contributo di euro 10 quale parziale copertura delle spese di gestione.

È possibile partecipare anche a più sezioni.

In questo caso il contributo sarà di 18 euro per due sezioni e di 25 euro per tre sezioni

 

Premi

I premi consistono nella pubblicazione gratuita di N° 2 monografie (una di prosa e una di poesia), N° 2 volumi della sezione “tripodi” (uno di prosa e uno di poesia), N° 2 antologie per la sezione “mosaici”. Per quanto riguarda quest’ultima sezione, qualora non si dovesse raggiungere, per la prosa, un numero di testi sufficienti alla pubblicazione, verrà pubblicata una sola antologia divisa in due parti, una per la prosa e una per la poesia.

Esiti

Gli esiti del concorso verranno comunicati pubblicamente entro il 30/05/2011 sul sito delle Edizioni Smasher e su altri canali telematici.

Per poter partecipare al concorso bisogna scaricare il bando completo e la scheda di iscrizione sul sito www.edizionismasher.it

 

                                   Il Presidente                                                   Il Direttore di Collana

                                   Carmen Fasolo                                                          Enzo Campi

 

______

Link di riferimento:

pagina dedicata al concorso

bando

scheda di partecipazione