Tag: Controluna edizioni

Intervista doppia a Francesca Marica e Viviana Fiorentino (seconda parte)

Francesca Marica e Viviana Fiorentino si sono incontrate poeticamente nel corso del 2019 e dal vivo a novembre 2019, in una presentazione pubblica a più voci da cui è nata quest’intervista doppia che è proposta oggi ed è stata proposta ieri pomeriggio sul nostro… Continue Reading “Intervista doppia a Francesca Marica e Viviana Fiorentino (seconda parte)”

Federico Preziosi, “Variazione Madre” (Nota di G. Picchi)

NOTA A VARIAZIONE MADRE DI FEDERICO PREZIOSIdi Giacomo Picchi   In musica, con la Variazione, si ripropone in maniera modificata un’idea musicale originale. Da questo punto di partenza è possibile individuare due punti fondamentali dell’opera di Federico Preziosi, che dopo Il Beat sull’Inchiostro e… Continue Reading “Federico Preziosi, “Variazione Madre” (Nota di G. Picchi)”

Maria Allo, La terra che rimane (nota di Franca Alaimo)

Maria Allo, La terra che rimane Controluna edizioni 2018 Nota di Franca Alaimo   La poesia di Maria Allo è attraversata da una densa enigmaticità che viene generata da un costante slittamento delle cose da una dimensione quotidiana ad un’altra in cui le stesse… Continue Reading “Maria Allo, La terra che rimane (nota di Franca Alaimo)”

Viviana Fiorentino, In giardino. Nota di lettura

Viviana Fiorentino, In giardino, Controluna edizioni 2019, pp. 72, euro 9,90 Non sono soltanto i riferimenti dichiarati, a Paul Celan e a Franco Fortini “maestri di poesia”, a introdurre il lettore alla raccolta di Viviana Fiorentino In giardino (Controluna edizioni 2019): nello spazio del giardino… Continue Reading “Viviana Fiorentino, In giardino. Nota di lettura”

Poesie da “In giardino” di Viviana Fiorentino

Viviana Fiorentino, In giardino, Controluna edizioni, pp. 72, euro 9,90   Inverno Zähle die Mandeln, zähle Mohn und Gedächtnis, Paul Celan E forse questo è inverno, il giardino straniero annaffiato di pianto e sangue. O forse terra di destini tra le macerie del secolo,… Continue Reading “Poesie da “In giardino” di Viviana Fiorentino”

Agostino Palmisano: poesie da “Sul limitare del giorno” (Controluna 2018)

  Udine s’è asciugata e le sue cosce brillano di fango tornano a scorrere come sangue e ruggine ma la mia età è fatta per tutto questo e ancora è fatta per arrugginire nelle false promesse di tutto. Questa preghiera notturna è per i… Continue Reading “Agostino Palmisano: poesie da “Sul limitare del giorno” (Controluna 2018)”

Giacomo Salvemini, poesie da “Via Convertino 10” (Controluna 2018)

  non trovo più quello che mi hai dato eppure sono convinto d’averlo lasciato qui accanto al pilastro è tale la confusione che non riesco a riempire la mente dalla quale il buio ha capolinato mi sono sentito partorito dal giusto almeno così ho… Continue Reading “Giacomo Salvemini, poesie da “Via Convertino 10” (Controluna 2018)”

Gianni Milano: poesie da “Il giardino dei poeti”

  E con le strade la città è dipinta dal sudato colore della biacca – naufraghi estivi che Torino insacca come si fa quand’il maiale è ucciso e dopo l’assassinio non più grinta sul volto lieto e rosso com’un culo ma il soddisfatto assetto… Continue Reading “Gianni Milano: poesie da “Il giardino dei poeti””

Marco Russo: poesie da “Il dono di avere vene”

  Un albero fa mi strattonasti forte alla radice del tronco. Ora sono salice versato nell’arte dell’arrendersi. E sverno a terra, frugo fra gli indumenti di neve il meno impietoso verso le forme filiformi delle vene.   Ho fatto il pieno delle assoluzioni e… Continue Reading “Marco Russo: poesie da “Il dono di avere vene””

PoEstate Silva #23: Lorenzo Pataro, da “Bruciare la sete”

Icaro Un giorno di questi voleremo via come stormi di uccelli impauriti dai temporali. E se il sole brucerà le nostre ali, cadremo in mari senza fondali stringendoci le mani, liberandoci dai mali.   Cassandra D’ora in poi prima d’ogni mia fatale catastrofe come… Continue Reading “PoEstate Silva #23: Lorenzo Pataro, da “Bruciare la sete””

PoEstate Silva #21: Paolo Castronuovo, poesie da “L’insonnia dei corpi”

  L’insonnia è una foglia di borragine che plana nella gola e provoca apnea in un corpo impotente di letture, porno e televisione uno zombie si muove lungo le vie del bagno a distillare la vescica fino all’ultimo tremito si scosta le mutande dal… Continue Reading “PoEstate Silva #21: Paolo Castronuovo, poesie da “L’insonnia dei corpi””

PoEstate Silva #17: Maria Allo, da “La terra che rimane”

  Niente dura per la vita – mi dicesti – con rauca voce ma con tutta la grazia della fede che sostiene. Così da allora non ho bisogno di capire. Non sai cosa vuol dire avere un dolore misurato palpebre chiuse alla luce del… Continue Reading “PoEstate Silva #17: Maria Allo, da “La terra che rimane””

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: